Il presidente Fico sul Quirinale: “Io sono fiducioso per il 3 febbraio perché ci saranno tante votazioni”.

ROMA – Il presidente della Camera Roberto Fico ai microfoni di Mezz’Ora in Più ha fatto il punto sulla corsa al Quirinale: “Sulla situazione politica non penso che ci saranno particolari ripercussioni anche perché si voterà pure sabato e domenica per arrivare ad una soluzione in poco tempo“.

Per l’elezione del Capo dello Stato ogni votazione può essere buona – ha aggiunto il numero uno di Montecitorio e quasi sicuramente la partita si chiuderà prima del 3 febbraio perché si voterà ogni giorno“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Fico sui parlamentari positivi

Una elezione che potrebbe essere condizionata dal Covid. “In questo momento tutti i positivi non possono votare a norma di legge – ha ammesso Fico riportato dall’Ansama è in corso un confronto con i partiti per cercare di trovare una soluzione e per questo motivo l’istruzione continua“.

Ma il presidente della Camera ha voluto precisare come “in un momento di emergenza sanitaria non possiamo dare messaggi sbagliati ai cittadini, ma la decisione non comporta alcuna violazione. Come detto la discussione continuerà nei prossimi giorni e vedremo di arrivare ad una soluzione condivisa“.

Il nuovo presidente della Repubblica

Non poteva mancare un passaggio sul nuovo presidente della Repubblica. “Mi auguro che sia un profilo di alta moralità – ha detto Fico – aderente alla nostra Costituzione ai principi e valori forti che rappresentano in tutto e per tutto il nostro Paese. Un presidente che deve essere ancorato ai valori della Repubblica, tropo spesso bistrattata e sono molti i nomi che rispondono a queste caratteristiche“.

Nessun nome o altro da parte del presidente della Camera. La discussione, come detto, è in corso e nei prossimi giorni non è da escludere un incontro tra i leader per arrivare ad una soluzione condivisa.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-01-2022


Super Green Pass, via il sistema a colori

Speranza apre al dialogo con le Regioni: “Presto il confronto sui colori”