Eroi silenziosi: il presidente Mattarella conferisce trenta onorificenze per meriti civili
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Eroi silenziosi: il presidente Mattarella conferisce trenta onorificenze per meriti civili

Sergio Mattarella

Dall’impegno civile al volontariato, la celebrazione di gesti eroici e di inclusione sociale da parte del presidente Mattarella.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha riconosciuto l’eccezionale contributo di trenta cittadini impegnati in diverse aree di intervento sociale. Come? Conferendo loro onorificenze al Merito della Repubblica.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Questi individui si sono distinti per il loro impegno nel contrasto alla violenza di genere, nell’imprenditoria etica, nell’attivismo nonostante disabilità e nel sostegno ai detenuti. Nonché, nella solidarietà, nel volontariato, e per attività a favore dell’inclusione sociale, della legalità, del diritto alla salute, e per atti di eroismo.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Mattarella premia: l’eroe urbano e l’imprenditore sociale

Tra i premiati spiccano storie di coraggio quotidiano e di impegno sociale. Mattia Aguzzi, 37 anni, è stato insignito come “Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana” per aver salvato la vita a una bambina in pericolo. Le sue azioni rappresentano un vero e proprio atto di eroismo nel cuore di Torino. Dimostrando come il coraggio possa manifestarsi nei momenti più inaspettati.

Parallelamente, Nicola Di Lena, 42 anni, ha ricevuto il riconoscimento per aver avviato un’impresa che integra persone con disabilità nel mondo del lavoro. La sua pasticceria non solo offre dolci, ma anche opportunità, diventando un modello di “imprenditoria etica” che abbraccia la diversità come una forza.

Solidarietà e inclusione

L’inclusione sociale e la solidarietà trovano spazio anche nelle storie di Lucia Bevilacqua e Salvatore Pilato, riconosciuti come “Ufficiali dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.” La loro cooperativa, La Melagrana, è un esempio lampante di come il lavoro possa essere un veicolo di inclusione per persone diversamente abili. Offrendo loro non solo un impiego ma anche un senso di appartenenza e di comunità.

Similmente, Marco Caprai, amministratore delegato di un’importante azienda vitivinicola, è stato premiato per aver offerto lavoro a persone immigrate. Questi nomi sono solamente alcuni tra i 30 italiani che sono stati premiati per il impegno ed esempio civile.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2024 14:09

Minacce di morte al ministro Carlo Nordio: tensione in metropolitana

nl pixel