I presidenti delle commissioni parlamentari alla Camera e al Senato sono tutti uomini: soltanto due le donne.

Si è completata la squadra della XIX legislatura con le presidenze delle commissioni parlamentari. Al Senato Fratelli d’Italia avrà la presidenza di cinque delle commissioni, tre ne avrà la Lega e due Forza Italia. Ma la quota minoritaria è quella che riguarda la presenza femminile. Sono soltanto due le donne elette presidente: Stefania Craxi confermata alla commissione Esteri con FI e Giulia Bongiorno per quella Giustizia per la Lega.

L’ex ministro Giulio Terzi di Sant’Agata (FdI) guiderà la commissione Politiche europee in Senato, di cui faranno parte anche Silvio Berlusconi, Ilaria Cucchi e Dario Franceschini. Al partito vincitore andrà anche la commissione Affari costituzionali, Bilancio, Industria e Affari sociali. In quota Lega Massimo Garavaglia presiederà la commissione Finanze e la commissione Cultura. Mentre a Forza Italia va’ l’Ambiente con Fazzone.

Montecitorio Parlamento
Montecitorio

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I nomi dei presidenti alla Camera

Alla Camera invece saranno tutti uomini. Sette in quota Fratelli d’Italia, quattro al partito di Salvini e due soli al partito di Berlusconi. A FdI va la commissione Esteri guidata dall’ex ministro dell’Economia Giulio Tremonti. Il partito di Giorgia Meloni guiderà anche la commissione Finanze, Cultura, Giustizia, Lavoro, Trasporti. Alla Lega andrà la commissione Difesa, Agricoltura, Politiche europee e attività produttive. Infine, a Forza Italia va la commissione Bilancia con il discusso nome di Mangialavori, Affari costituzionali, Affari sociali e Ambiente.

A notare la maggioranza quasi esclusiva di uomini a guida delle commissioni la capogruppo del Pd Serracchiani che ha scritto su Twitter: “Tutti e 14 i presidenti delle Commissioni permanenti a Montecitorio sono uomini. Tutti scelti dalla maggioranza.” Alla fine del messaggio due eloquenti hashtag #miguardiSerracchiani e #lastoguardandoMeloni esplicito riferimento al botta e risposta avuto alla Camera durante il discorso di fiducia di Giorgia Meloni. “Serracchiani, mi guardi. Le sembra che sto un passo dietro agli uomini?”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-11-2022


Renzi contro Meloni: “La campagna elettorale è finita”

Moratti: “Nel centrodestra ero isolata. Ora mi sento a casa”