L’aumento dei prezzi di Netflix interessa il servizio 2S e 4S. L’abbonamento standard non subirà variazioni di costo. Tutte le novità per gli abbonati.

Aumento del prezzo per gli abbonamenti Netflix. La nota piattaforma per lo streaming di serie tv (anche originali) e film ora costerà di più per parte degli abbonati. Non tutti ma una buona parte sarà interessata dall’aumento.

Quanto costa l’abbonamento a Netflix

A tre anni di distanza dal suo esordio in Italia, Netflix ritocca i costi. La buona notizia è che l’abbonamento base non subirà variazioni e continuerà a costare 7,99 euro al mese Il pacchetto standard consente la visione dei contenuti su un solo dispositivo in risoluzione standard.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Netflix sulla TV
Fonte foto copertina: unsplash.com/photos/11SgH7U6TmI

Netflix, aumento del prezzo interesserà il 2S e il 4S

L’aumento dei prezzi interesserà le persone che hanno sottoscritto un abbonamento avanzato, ossia il 2S e il 4S.

Per il 2S, che consente di vedere i contenuti su due dispositivi in FullHD, il prezzo passa da 10,99 a 11,99 euro.

Per quanto riguarda il 4S, abbonamento che consente di vedere i contenuti su quattro dispositivi un UltraHD, il costo passa da 13,99 a 15,99 euro al mese.

Tutte le informazioni sugli abbonamenti disponibili e le promozioni sono segnalate sul sito internet di Netflix.

Le reazioni degli utenti

L’aumento dei prezzi, minimo se si considera il singolo mese ma decisamente più consistente se si guarda al totale annuale, ha creato qualche malumore tra gli abbonati. Non si prevedono comunque ondate di disdette come quelle che hanno interessato DAZN ad inizio anno.

Il bilancio degli abbonati resta positivo e molti reputano accettabile il ritocco alla luce della qualità del servizio offerto.


Come salvare le pagine Web in PDF e in Word

Landini contro il governo: L’economia peggiora, i minibot sono una presa in giro