Privacy Instagram, ecco come proteggere il nostro profilo

Privacy Instagram, ecco come proteggere il nostro profilo

Tutti i consigli per gestire al meglio la privacy di Instagram e tenere tutti i nostri dati sotto controllo. Trucchi, impostazioni e privacy.

La privacy su Instagram è ancora un problema, soprattutto per chi non ha intenzione di trasformare questo social network in una vetrina sempre aperta sulla sua vita.

Sappiamo che Instagram è la patria degli influencer, di chi vorrebbe diventarlo e di chi quantomeno ci prova. Ma il fatto di essere iscritti non vuole dire automaticamente che dobbiamo esserlo anche noi. C’è chi usa Instagram esattamente come gli altri social network, per rimanere in contatto con parenti e amici e seguire gli argomenti che gli interessano. In questo caso poter gestire la nostra privacy è sicuramente indispensabile, per evitare curiosi e contatti indesiderati. Ecco come fare.

Su Instagram non esiste la privacy assoluta

Se ci iscriviamo a un social network pensato per condividere, dovremmo saperlo, ma è bene ribadirlo. Non è possibile “sparire” da Instagram, se non cancellando l’account. Ma possiamo fare molto per impedire di essere contattati letteralmente da tutto il mondo.

Impostiamo la privacy su Instagram

La prima cosa che dobbiamo fare, ovviamente, è rendere il nostro account privato. Partiamo dalla schermata del nostro profilo, apriamo il menu in alto a destra, scegliamo le impostazioni in basso e apriamo il menu Privacy.

Impostazioni Privacy Instagram

Qui troveremo la voce privacy dell’account, che normalmente è impostata su Pubblico. Aprendo il menu abbiamo la possibilità di renderlo privato.

Privacy Instagram account privato

Così facendo, sia il profilo sia le foto che postiamo, anche con hashtag, rimarranno private. Se mettiamo “mi piace” a un post pubblico, il nostro nome utente sarà visibile nell’elenco, ma solo gli utenti approvati potranno aprirlo.

Scolleghiamo Instagram dai contatti

Il secondo passaggio indispensabile è disconnettere i contatti. Per farlo, ripartiamo dalle Impostazioni, apriamo la voce Account e scegliamo Sincronizzazione dei contatti. Se la voce Connetti i contatti è attiva, disattiviamola.

Impostazioni Instragam connessione contatti

Isoliamo i diversi social network

Se Il nostro account Instagram è collegato ad altri social, per esempio Twitter o Facebook, gli utenti ci possono trovare anche usando queste informazioni. Per scollegarle, sempre dalla voce Account aperta in precedenza, selezioniamo la voce Account collegati.

Privacy Instagram account collegati

Se ne troviamo di collegati, possiamo toccare ogni singola voce per attivare la procedura di disconnessione, e isolare ogni social dagli altri.

Nascondiamo le nostre attività

Le impostazioni di default di Instagram permettono a tutti gli account che ci seguono e a quelli con cui scambiamo messaggi di vedere se siamo online e quando siamo stati sulla App l’ultima volta.

Per modificare questo comportamento, torniamo sulle Impostazioni, apriamo la sezione Privacy e poi Stato attività.

Instagram stato attivita

Qui disattiviamo Mostra lo stato di attività. Teniamo presente che disattivarlo impedirà anche a noi di vedere lo stato di attività degli altri.

Sempre dalle impostazioni della Privacy, possiamo anche bloccare la ricondivisione delle nostre Stories. Apriamo la voce Storia, scorriamo la pagina fino in fondo e disabilitiamo consenti la ricondivisione nelle storie e Consenti condivisione.

Privacy Instagram Storia

Blocchiamo i commenti su Instagram

Se abbiamo qualche follower particolarmente affezionato, che è un eufemismo per dire molesto, possiamo impostare un filtro manuale.

Sempre a partire dalla Privacy, apriamo Commenti. Alla voce Blocca i commenti di possiamo impedire a specifiche persone di commentare. Inoltre possiamo creare un filtro manuale per bloccare specifiche frasi o parole. Inoltre, se siamo particolarmente attenti alla privacy, potremmo anche cambiare le impostazioni di consenti i commenti di da “tutti” a “persone che segui e follower”.

Instagram ha un problema con la privacy

Come riportato già lo scorso anno da numerose testate (per esempio The Atlantic), Instagram, almeno con le sue impostazioni di base, non è esattamente la piattaforma migliore per la privacy. La App mostra quando siamo online, a cosa mettiamo i nostri like e, se abbiamo collegato la App ai nostri contatti telefonici, possiamo essere rintracciati praticamente da chiunque. Inoltre, vista la relativa facilità con cui si possono creare account anonimi o finti, i rischi sono ancora maggiori.

E mentre alcuni social media si stanno attrezzando permettendoci di bloccare le conversazioni indesiderate, su questo fronte Instagram è ancora piuttosto carente. Ecco perché dobbiamo occuparci noi della nostra privacy, mettendo in pratica le buone pratiche indicate in questa guida.

Fonte foto copertina: stocksnap.io/photo/R0OCZIJAEF

ultimo aggiornamento: 03-07-2019

X