Anche Apple ha deciso di scendere in campo contro la guerra in Ucraina: bloccata la vendita dei prodotti in Russia.

L’invasione della Russia all’Ucraina ha portato a diverse sanzioni adottate dai vari Stati nei confronti del Cremlino, ma non mancano anche le sanzioni adottate da singole aziende. In campo è infatti scesa anche la Apple che ha deciso di bloccare la vendita dei suoi prodotti (MacBook, iPhone, iPad, Apple Watch e tutti gli altri) in tutta la Russia. La decisione è arrivata dopo che negli scorsi giorni Mykhailo Fedorov, il vice primo ministro ucraino, aveva chiesto un aiuto proprio all’azienda di Cupertino chiedendo l’interruzione delle vendita dei prodotti Apple in tutta la Russia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Apple: le sanzioni alla Russia

La Apple non si è però limitata al solo blocco della vendita dei proprio prodotti in tutta la Russia, sia negli store presenti fisicamente nelle varie città che tramite il sito, ma ha preso anche altre decisioni riguardo a proprie sanzioni da applicare.

Accessori tecnologici iPhone, cuffie wireless, tablet, cover
Accessori tecnologici iPhone, cuffie wireless, tablet, cover

Al di fuori dalla Russia non sono infatti più disponibili nell’Apple Store le App dei siti di informazioni (e spesso fake news) RT News e Sputnik News è quindi impossibile scaricarle sui propri dispositivi mobili.

Ma non solo: sono state eliminate anche alcune funzioni di Apple Maps in Ucraina, come quelle riguardanti le indicazioni sul traffico in tempo reale o sugli incidenti. Misure, queste, che sono state prese per salvaguardare la sicurezza della popolazione ucraina.

Apple blocca vendite in Russia: il comunicato

Apple ha comunicato le proprie decisione attraverso un comunicato stampa: “Siamo profondamente preoccupati per l’invasione russa in Ucraina e siamo al fianco di tutte le persone che soffrono a causa delle violenze. Sosteniamo sforzi umanitari fornendo aiuti per il dipanarsi della crisi dei rifugiati, e facendo tutto il possibile a supporto delle nostre squadre nella regione. Abbiamo intrapreso una serie di azioni in risposta all’invasione. Abbiamo bloccato la vendita di tutti i prodotti in Russia. La scorsa settimana abbiamo bloccato le esportazioni per i nostri canali di vendita nella nazione. Apple Pay e altri servizi sono stati limitati. RT News e Sputnik News (canale satellitare e servizio che ricevono finanziamenti da parte del governo russo, ndr) non sono più disponibili per il download dall’App Store all’esterno della Russia. Abbiamo disattivato sia le indicazioni sul traffico, sia sugli incidenti in tempo reale in Apple Maps in Ucraina, come misura di sicurezza e a scopo cautelativo per i cittadini ucraini. Continueremo a valutare la situazione e siamo in contato con i governi dei paesi interessati per le azioni che stiamo intraprendendo. Ci uniamo a tutti coloro che nel mondo chiedono la pace”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 02-03-2022


Come risintonizzare il decoder del digitale terrestre

Privacy Instagram, ecco come proteggere il nostro profilo