Governo, alla scoperta dei ministri di Conte

Andiamo alla scoperta dei ministri del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte. Da Di Maio e Salvini a Giulia Grillo passando per Savona e Tria.

ROMA – Dopo tre mesi di lunghe e di difficili trattative l’Italia ha un governo per i prossimi cinque anni. Il nuovo esecutivo – come è stato annunciato nella serata del 31 maggio – giurerà oggi (1° giugno ndr) e tra lunedì e martedì dovrebbe superare la prova del nove della Camera e del Senato. Ma chi sono i ministri che lavoreranno insieme a Conte? Andiamo a scoprire i loro profili.

Governo, i ministri dell’esecutivo Conte

Non solo Luigi Di Maio, Matteo Salvini e Paolo Savona, al fianco di Giuseppe Conte ci saranno altri profili di alto livello. Andiamo a scoprire chi sono e quale percorso hanno intrapreso nella loro carriera prima di arrivare al governo.

Giancarlo Giorgetti (Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio): il braccio destro di Matteo Salvini nasce a Cazzago Brabbria, provincia di Varese, il 16 dicembre del 1966. Laureato in Economia all’Università Commerciale Bocconi di Milano, ha intrapreso la carriera di parlamentare nel 1996 quando è stato eletto alla Camera. Fino al 2004 ha ricoperto la carica di sindaco del suo paese di nascita.

Luigi Di Maio (vice premier e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro): nato ad Avellino il 6 luglio del 1986 è il leader del M5s. Dopo il diploma preso al Liceo Classico, ha intrapreso senza fortuna la carriera universitaria inizialmente presso la facoltà di Ingegneria e dopo si è trasferito a Giurisprudenza. Giornalista pubblicista dal 2007. Prima di entrare in politica, ha lavorato sia come webmaster che come steward allo stadio San Paolo.

D Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/

Matteo Salvini (vice premier e ministro dell’Interno): il leader della Lega è nato il 9 marzo del 1973 a Milano. Dal 2013 è diventato il numero uno del Carroccio. Si è diplomato al Liceo Classico Alessandro Manzoni del capoluogo lombardo. Anche lui non ha avuto molto fortuna all’Università, lasciando sia la facoltà di Scienze Politiche che quella di Scienze Storiche.

Giovanni Tria (ministro dell’Economia): nato a Roma il 28 settembre del 1948, è docente ordinario della facoltà di Economia Politica all’Università Tor Vergata di Roma. È laureato in Giurisprudenza e dal 2002 al 2006 e dal 2009 al 2012 è stato membro del Consiglio di Amministrazione dell’Organizzazione internazionale del lavoro.

Enzo Moavero Milanesi (ministro degli Esteri): il nuovo numero uno della Farnesina discende dalla famiglia dei Bocconi, fondatori dell’università di Milano. Nato a Roma il 17 agosto 1954 si è laureato in Giurisprudenza  La Sapienza nella Capitale. È stato sottosegretario agli Affari Pubblici con Carlo Azeglio Ciampi mentre nei governi Letta e Monti ha ricoperto il ruolo di ministro per gli Affari Europei.

Riccardo Fraccaro (ministro ai Rapporti con il Parlamento): nato a Montebelluna il 13 gennaio 1981, si è laureato in Diritto Internazionale dell’Ambiente all’Università di Trento nel 2011. Prima di intraprendere la carriera politica, ha lavorato come dipendente in una società elettrica.

Elisabetta Trenta (ministro della Difesa): laureata in Scienze Politiche con indirizzo economico a La Sapienza, dal 2005 al 2006 è stata consigliere politico della Farnesina in Iraq. Nata a Velletri il 4 giugno 1967, è docente presso l’Università Link Campus di Roma.

Alfonso Bonafede (ministro della Giustizia): nato a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, il 2 luglio 1976 si è laureato in Giurisprudenza all’Università di Firenze. Cultore della materia per tanti anni, nel 2006 ha deciso di entrare nella politica con il M5s.

Giulia Bongiorno (ministro della Pubblica Amministrazione): nome non nuovo in politica. L’avvocato è nato a Palermo il 22 marzo del 1966. È stata deputata dal 2006 al 2013 ed è membro del consiglio di amministrazione della Juventus. In passato ha difeso anche molti calciatori in diversi processi.

Giulia Grillo (ministro della Salute): nata a Catania il 30 maggio del 1975, è il capogruppo alla Camera dei Deputati del M5s. Laureata in Medicina e Chirurgia, prima di intraprendere la carriera politica (iniziata nel 2008), è stata un medico legale.

Erika Stefani (ministro degli Affari Regionali): nata a Valdagno, provincia di Vicenza, il 18 luglio del 1971, è entrata in politica nel 1999. È laureata in Giurisprudenza.

Barbara Lezzi (ministro del Sud): nata a Lecce il 24 aprile 1972, è diplomata presso l’Istituto Tecnico per periti aziendali e corrispondenti in lingue straniere. Nel 1992 è stata assunta presso un’azienda del settore commerciale. Nel 2013 è stata eletta al Senato ed ha ricoperto il ruolo di vicepresidente della commissione permanente bilancio e programmazione economica.

Sergio Costa (ministro dell’Ambiente): nato a Napoli il 22 aprile del 1959, si è laureato in Scienze Agrarie  presso l’Università Federico II di Napoli e nel 2006 ha conseguito un master Diritto e Gestione dell’Ambiente. Fino al 2009 è stato Comandante della Polizia Provinciale di Napoli per poi passare al Corpo Forestale dello Stato, dove ha raggiunto i gradi di Generale di Brigata.

Lorenzo Fontana (ministro ai Disabili e alla Famiglia): nato a Verona il 10 aprile del 1980, è il secondo braccio destro di Matteo Salvini. Ha due lauree: la prima in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Padova e la seconda in Storia della Civiltà Cristiana presso l’Università Europea di Roma. Nel 2009 è stato eletto per la prima volta al Parlamento europeo mentre nel 2006 è stato nominato vicesegretario federale  della Lega.

Gian Marco Centinaio (ministro dell’Agricoltura e del Turismo): nato a Pavia il 31 ottobre del 1971, si è laureato in Scienze Politiche con indirizzo economico-territoriale all’Università degli Studi di Pavia. È stato vicesindaco e assessore alla cultura della sua città dal 2009 al 2014.

Danilo Toninelli (ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture): nato a Soresina, in provincia di Cremona, il 2 agosto 1974, è il capogruppo alla Camera dei Deputati del M5s. Laureato in Giurispurdenza all’Università di Brescia, è stato Ufficiale di Completamento dell’Arma dei Carabinieri dal 1999 al 2001. Prima di intraprendere la sua carriera politica, è stato impiegato per una compagnia di assicurazioni.

Marco Bussetti (ministro dell’Istruzione): nato il 28 maggio del 1962 è docente di scuola primaria e delle medie. In passato ha ricoperto il ruolo di provveditore presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Milano.

Alberto Bonisoli (ministro dei Beni Culturali): nato a Mantova nel 1961 è direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Milano. Nella sua carriera ha offerto consulenze ad università in oltre venti paesi ed è  esperto di Education Managment e di design e sviluppi di progetti internazionali.

Di seguito il video con la lunga giornata del 31 maggio

fonte foto copertina http://www.quirinale.it/elementi/Elenchi.aspx?tipo=Foto

ultimo aggiornamento: 01-06-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X