Presentato ai sindacati il progetto Gol, Garanzia di occupabilità dei lavoratori. Cosa prevede e a chi è rivolto.

Il ministro dell’Economia Orlando ha presentato il progetto Gol – Garanzia di occupabilità dei lavoratori. Si tratta dello strumento di politica attiva per quanto riguarda il tema del lavoro e l’occupazione.

Il progetto Gol (Garanzia occupabilità dei lavoratori)

Il piano ha come obiettivi i paletti fissati dall’Unione europea, ossia coinvolgere tre milioni di persone entro il prossimo 2025. Dei tre milioni il 75% devono essere donne, disoccupati da lungo tempo, persone con disabilità, under 30 e over 55. Il piano di occupazione prevede anche attività di formazione che riguardano soprattutto un aggiornamento delle competenze digitali.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Andrea Orlando
Andrea Orlando

A chi è rivolto il piano: chi sono i beneficiari

In base alle informazioni a disposizione e alle indiscrezioni rilasciate da il Sole 24 Ore, il piano sarebbe rivolto alle persone in Cassa integrazione, persone che percepiscono la Naspi, beneficiari del Reddito di Cittadinanza, lavoratori fragili o considerati come vulnerabili e lavoratori precari. Questo per fare una panoramica generale in attesa che vengano resi noti i dettagli. Ovviamente per ogni categoria sono previsti percorsi differenti che vanno dal semplice reinserimento a strategie più articolate per reinserire nel mondo del lavoro professionisti meno competitivi o meno ambiti magari per motivi anagrafici.

Il ruolo dei centri per l’impiego

Il piano passa per i centri per l’impiego, che dovranno essere potenziati. L’idea del governo è comunque quella di avviare una stretta collaborazione tra il pubblico e il privato.

Il Reddito di Cittadinanza

Sullo sfondo della discussione resta il dibattito sul Reddito di Cittadinanza. Il premier Mario Draghi, nonostante le pressioni della Lega, è intenzionato a mantenere la misura che però dovrà passare per una rivisitazione. Tradotto, così com’è non funziona e deve essere modificata. Sulla necessità di rivedere le regole concorda anche il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte. Il progetto Gol, includendo i beneficiari del Reddito e potenziando i centri per l’impiego, rappresenta un primo passo.

governo Draghi

ultimo aggiornamento: 13-09-2021


Sky chiude il 2020 in rosso: perdite per 690 milioni di euro

Gp d’Italia, Angelo Sticchi Damiani: “Abbiamo bisogno di finanziamenti pubblici”