Progetto Italia, Salini e Cdp si uniscono per salvare Astaldi

Progetto Italia, Salini e Cdp si uniscono per salvare Astaldi

Via libera per il Progetto Italia. Salini e Cassa depositi e prestiti si uniscono per salvare Astaldi e creare un campione nazionale delle costruzioni.

ROMA – Il via libera al Progetto Italia è arrivata. Dopo diversi mesi di trattativa, Salini e Cassa depositi e prestiti sono riusciti a trovare l’accordo per salvare Astaldi e creare un campione nazionali delle costruzioni e degli appalti.

Le cifre

L’approvazione del Progetto Italia ha portato anche alla pubblicazione delle cifre. L’impegno preso da Salini vede un aumento del capitale di 600 milioni di euro per supportare il piano mentre Cassa depositi e prestiti ha sottoscritto un accordo che la vede sborsare 250 milioni nell’ambito di “un aumento di capitale a condizioni di mercato“.

L’aumento di Salini sarà coperto da Salini Costruttori (50 milioni) Cdp Equiti (250 milioni), le banche creditrici (150 milioni) e il mercato (150 milioni). Accanto a questi numeri bisogna aggiungere anche un aumento da 225 milioni di Astaldi e un finanziamento da quasi un miliardo di euro. I dettagli di questo accordo che sarà destinato a cambiare il mondo delle costruzioni saranno comunicati nelle prossime settimane ma sicuramente per aspettare i primi risultati bisognerà aspettare qualche mese.

Progetto Italia
fonte foto https://www.facebook.com/SaliniImpregiloOfficial/

La nota di Cassa depositi e prestiti

L’impegno da parte di Cassa depositi e prestiti è stato confermato anche in una nota: “L’operazione – si legge nel comunicato riportato da Il Fatto Quotidiano – è in linea con la missione istituzionale dell’azienda a supporto del Paese e offre prospettive di redditività e di sviluppo, generando valore per gli investitori e gli altri stakeholder di riferimento. L’iniziativa, aperta a tutti i soggetti industriali che intendono a parteciparvi, assume una valenza di sistema, contribuendo alla costruzione di un player nazionale capace di competere sui principali mercati internazionali“.

Essa inoltre – conclude la nota – contribuirà alla realizzazione di progetti infrastrutturali strategici per il Paese e al rafforzamento, lungo tutta la filiera, delle eccellenze presenti, a beneficio anche delle piccole e medie imprese“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/SaliniImpregiloOfficial/

ultimo aggiornamento: 04-08-2019

X