Tutto pronto per la missione Artemis 1, che ricondurrà nuovamente l’uomo sulla luna, a 50 anni dallo storico programma Apollo.

Tutto pronto per un altro storico volo che ripoterà di nuovo l’uomo sulla luna. La missione Artemis sarà inaugurata con un volo di prova senza equipaggio. Se ogni passaggio procederà secondo programma NASA, alle 14:33 ora italiana di lunedì 29 agosto, il razzo lanciatore Space Launch System (SLS), il più massivo e potente mai costruito fino ad ora, e la navicella Orion, si staccheranno dal Pad 39B del Kennedy Space Center di Cape Canaveral (Florida), per iniziare una delle più emozionanti avventure nello spazio.

Come accennato, Artemis 1 è un volo dimostrativo, senza astronauti, che però getterà le basi per Artemis 2 con esseri umani a bordo e Artemis 3, grazie alla quale potranno metter piede sulla luna, la prima donna e la prima persona nera.

Spazio
Spazio

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il programma Artemis

Il programma Artemis, comunque, non punta solto a riportare l’uomo sulla Luna, ma cerca anche di farlo rimanere, dando il via ai progetti che porteranno alla costruzione di una stazione spaziale nell’orbita della Luna e della prima colonia sul satellite. Ma non è tutto: l’esperienza e la tecnologia nel programma Artemis, infatti, saranno sfruttate per il più ambizioso focus della rinnovata corsa allo spazio: la conquista di Marte.

Il lancio è previsto alle 14:33 ora italiana di lunedì 29 agosto, che coincide con l’avvio della prima finestra utile di due ore (si chiude alle 16:33). Se in questo primo intervallo temporale l’SLS non potesse eseguire il lift-off, cioè staccarsi dalla piattaforma di lancio, la NASA ha previsto altri due slot vicini: il 2 settembre con finestra tra 19:48 e le 21:48 e il 6 settembre con finestra tra 00:12 e le 02:12, sempre ora italiana.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-08-2022


Alberto Balocco ucciso da un fulmine

Sabato, scuola in Dad per emergenza energetica