Proteste contro il caro-benzina in Kazakistan. Il presidente dichiara lo stato di emergenza.

ROMA – Proteste contro il caro-benzina in Kazakistan. L’aumento dei prezzi ormai si sta registrando da diverso tempo e per questo motivo le persone sono scese in piazza per manifestare il proprio dissenso contro questa crescita che ormai dura da diverso tempo.

Manifestazioni che, come riferito da molti media, hanno portato a violenze e scontri con le forze dell’ordine. La situazione continua ad essere molto critica tanto che il presidente è stato costretto a dichiarare lo stato di emergenza. Ma nei prossimi giorni non si esclude la richiesta di aiuto per cercare di contenere queste proteste.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

I motivi della protesta

Il motivo di questa protesta è il caro-benzina che ormai da tempo si è registrato in Kazakistan. Il presidente nei giorni scorsi ha annunciato anche un passo indietro sullo stop ai sussidi per cercare di fermare le proteste, ma le manifestazioni sono continuate e da qui la decisione di dichiarare lo stato di emergenza.

Si tratta di una protesta che rischia di continuare per giorni. I dimostranti hanno bloccato l’aeroporto, incendiato diverse vetture e tentato di entrare nei palazzi governativi. Al momento la situazione non è assolutamente sotto controllo e per questo motivo sembra essere difficile un ritorno alla normalità nelle prossime ore.

Polizia manifestazione
Polizia manifestazione

La discussione politica

Su queste proteste è in corso anche un dibattito politico. La Russia ha accusato gli Stati Uniti di essere dietro a queste proteste, ma da parte di Washington è arrivata subito la smentita su qualsiasi coinvolgimento della rivolta che ormai da giorni tiene banco in Kazakistan.

Si tratta di una vicenda che in futuro potrebbe essere affrontata anche dagli altri Paesi Ue. L’obiettivo è quello di fermare il prima possibile le proteste per far ritornare la situazione alla normalità. E presto ci potrebbero essere importanti novità.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-01-2022


Dakar 2022, successi di Al-Attiyah e Barreda nella quarta tappa

Nuovo decreto Covid, obbligo vaccinale per gli over 50 e Green Pass anche per i negozi. Tutte le misure