Il punto stampa del premier Conte durante la sesta giornata degli Stati Generali.

ROMA – Punto stampa del premier Conte durante la sesta giornata degli Stati Generali. Consiglio Europeo e voto in Senato gli argomenti affrontati dal presidente del Consiglio che ha voluto ringraziare tutti i senatori dopo l’approvazione del dl elezioni.

Se devo decifrare la cronaca parlamentare – ha detto il primoo ministro – direi prova di grande compattezza della maggioranza. C’è stata una mossa astuta di un rappresentante dell’opposizione […]. I senatori per un errore tecnico sono ritornati da tutte le parti d’Italia. Io li devo ringraziare perché hanno dimostrato una grande compattezza“.

Il premier Conte: “Le istituzioni europee si sono dimostrati all’altezza della sfida”

Il premier Conte si è soffermato anche sul Consiglio Europeo: “L’Europa è una. In questo momento alcune istituzioni europee (Bce e Commissione Ue) si sono dimostrati all’altezza della sfida. Al Consiglio ho detto che dobbiamo esserlo anche noi. Oggi c’è stato un passo avanti e confido che nel prossimo Consiglio Europeo possiamo raggiungere la meta. Sarà un unico pacchetto per non avere Paesi vincitori e sconfitti. Vincerà l’Europa […]“.

Sul Recovery Fund ha aggiunto: “Nel meccanismo c’è la possibile di un modesto anticipo. Ci stiamo lavorando, sperando che possa essere più consistente. Vedremo la nostra necessità, leggeremo il regolamento e decideremo in Parlamento“.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Conte: “Non accettabile fare passi indietro”

Il presidente del Consiglio ha ribadito che non è “accettabile scendere al di sotto del livello proposto dalla Commissione. Si tratta di un quadro ben bilanciato tra sussidi e prestiti“.

Le istituzioni europee – ha concluso Conte – hanno confezionato diversi strumenti e non c’è nessun collegamento tra questi. Non è mai stato concepito in questo modo il progetto europeo. Rutte ha preso atto che l’Italia sta facendo un percorso di rilancio e io stesso ho spiegato cosa stiamo facendo in questi giorni. Non voglio considerare la possibilità del veto. Oggi abbiamo compiuto un ulteriore passo avanti. Dobbiamo essere prudenti e cauti, ma il prossimo Consiglio Europeo sarà decisivo“.

Punto stampa al termine del Consiglio europeo e prima degli incontri della sesta giornata di "Progettiamo il Rilancio". In diretta

Pubblicato da Giuseppe Conte su Venerdì 19 giugno 2020

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza Giuseppe Conte politica senato

ultimo aggiornamento: 19-06-2020


Consiglio europeo, Von der Leyen, ‘Discussione positiva’. Merkel, ‘Recovery nell’interesse dell’Ue’

Stati Generali, il programma di sabato 20 giugno