La minaccia “nucleare” di Vladimir Putin: cosa ha detto il Presidente russo.

Nel messaggio con il quale ha dato il via libera all’attacco della Russia nei confronti dell’Ucraina, il Presidente della Russia Vladimir Putin ha fatto riferimento al nucleare, mandando chiaramente un messaggio agli Stati Uniti e all’Europa. Parole cupe che riportano l’orologio del tempo alla Guerra Fredda.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il messaggio con il quale è iniziata la guerra in Ucraina

Nel corso del suo intervento, di fatto la dichiarazione di guerra, Putin è tornato a parlare della sicurezza della Russia e della necessità di proteggere il Paese da una minaccia esterna. La minaccia esterna per Putin è l’espansione progressiva e costante della Nato nel quadrante orientale dell’Europa. In quella che un tempo, ai tempi dell’Unione Sovietica per la precisione, era una sfera di influenza di Mosca. Di fronte allo scenario di una adesione dell’Ucraina alla NATO, Putin ha deciso di intervenire. Da qui l’inizio dell’operazione militare con la quale Putin ha dato il via libera all’invasione dell’Ucraina facendo rotta verso Kiev, con lo scopo di far cadere il governo.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Putin e la minaccia del nucleare

Putin ha elencato quelle che sono le richieste della Russia e ha in qualche modo suggerito quello che potrebbe succedere nel caso in cui le sue richieste non fossero accettate.

Il presidente russo si è limitato a dire che la Russia ad oggi è uno degli Stati nucleari più potenti e all’avanguardia in diversi settori. Putin ha poi concluso il suo intervento avvertendo che “qualsiasi potenziale aggressore andrebbe incontro alla sconfitta e a gravissime conseguenze se dovesse attaccare direttamente il nostro territorio“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-02-2022


Draghi, “Potrebbe essere necessario riaccendere le centrali a carbone”

Guerra in Ucraina, le misure adottate dal Consiglio dei Ministri