Il presidente russo Vladimir Putin ha commentato la possibile entrata nella Nato di Svezia e Finlandia, promettendo gravi conseguenze.

L’entrata nella Nato di Svezia e Finlandia sembra ormai imminente. I due paesi scandinavi, ai quali Boris Johnson ha offerto protezione immediata, sembrano essere pronti ad aderire all’Alleanza Atlantica al fine di proteggersi dalla minaccia rappresentata dalla Russia. Ebbene, il presidente russo Vladimir Putin e il viceministro degli Esteri russo Sergej Ryabkov hanno commentato la possibilità dell’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato, lasciando intendere che ci sarebbero gravi conseguenze qualora tale evento si verificasse concretamente.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Putin

“Non abbiamo un problema con la Finlandia e con la Svezia”. Questo il rassicurante incipit di Vladimir Putin al vertice del Csto, l’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva, che si sta tenendo al momento a Mosca. Quanto detto da Putin dopo, però, non è altrettanto rassicurante. “reagiremo all’espansione delle infrastrutture militari della Nato alla Svezia e alla Finlandia”. Questo è quanto dichiarato da Putin, che ha evidenziato la “necessità di prestare maggiore attenzione ai piani della Nato di aumentare la sua influenza globale”.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Le dichiarazioni di Ryabkov

Anche il viceministro degli Esteri russo, Sergej Ryabkov, si era detto contrario a questa possibilità, bollandola come un “grave errore con conseguenze di vasta portata”. Ryabkov avrebbe detto quanto segue. “Il livello generale di tensione militare aumenterà e la situazione, ovviamente, sta cambiando radicalmente alla luce di ciò che sta accadendo”. Queste le parole del viceministro, stando all’agenzia Interfax. Ryabkov ha inoltre sottolineato che “Finlandia e Svezia non dovrebbero farsi illusioni sul fatto che la Russia si limiterà semplicemente a sopportare la loro decisione”.

Sergej Ryabkov ha concluso il proprio minaccioso intervento affermando che è un peccato che il buon senso sia sacrificato ad alcune idee senza senso su cosa dovrebbe essere fatto nella situazione attuale. Per noi è assolutamente evidente che la sicurezza della Svezia, come quella della Finlandia, non sarà rafforzata a seguito di questa decisione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 16-05-2022


Bassetti: “Dove sono finiti i no-vax?”

Lopalco: “La mascherina a scuola è ancora utile”