La pandemia da Covid continua a far sentire i suoi effetti tra contagi e ricoveri. Il ministero della Salute dà il via alla quarta dose.

È in arrivo il booster della quarta dose, la cui somministrazione riguarda – per il momento – le categorie fragili. Nella fattispecie, si tratta delle persone over 60 e coloro che hanno condizioni patologiche preesistenti che indeboliscono il sistema immunitario.

Secondo quanto stabilito dalla circolare del Ministero della Salute, «l’estensione della platea vaccinale destinataria della seconda razione di richiamo nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-Sars-CoV-2/COVID19».

Vaccino

L’Agenzia Italiana del Farmaco (l’Aifa) ha confermato il via alle somministrazioni «tenuto conto sia dell’attuale condizione di aumentata circolazione virale con ripresa della curva epidemica, associata ad aumento dell’occupazione di posti letto nelle aree mediche e, in minor misura, nelle terapie intensiva, sia delle evidenze disponibili sull’efficacia della seconda razione di richiamo nel prevenire forme gravi di Covid-19».

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

A chi verrà somministrato il booster?

La quarta dose riguarderà quindi la categoria delle persone over 60 e anche chi, avendo fatto la terza razione, si è ammalato di Covid-19. Ciò significa che, tutti coloro che abbiano contratto il virus avendo fatto la terza dose, dovranno rifare il vaccino in quanto la contrazione del virus non conta come quarta dose (come successo invece per la terza dose).

Per poter effettuare la quarta dose, è necessario che siano trascorsi almeno quattro mesi dall’ultima somministrazione vaccinale. I vaccini in fase di preparazione, che saranno pronti entro questo autunno 2022, saranno Pfizer e Moderna, gli unici due autorizzati. Il cittadino potrà scegliere se usufruire o meno della quarta dose: la vaccinazione è infatti volontaria.

Le singole regioni metteranno a disposizione dei sistemi per la prenotazione dell’appuntamento per ricevere la somministrazione del vaccino. Per quanto riguarda invece le categorie a rischio, riceveranno una chiamata dagli specialisti che li hanno in cura.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-07-2022


Bollettino Covid di oggi: 37.756 contagi e 127 decessi in Italia

Matrimoni gay e adozioni: al via la Slovenia, l’Italia con le mani in mano