Il quarto trimestre del 2019 è stato chiuso in positivo da Amazon: 3,2 miliardi di profitti e 87,44 miliardi di fatturato. Il titolo vola in Borsa.

NEW YORK (STATI UNITI) – Amazon vola anche nel quarto trimestre del 2019. Una chiusura dell’anno in positivo per la multinazionale che ha superato anche le previsioni. Numeri record con un 3,2 miliardi di profitti e 87,44 miliardi di fatturato.

Cifre in positivo rispetto al precedente trimestre: +8% per quanto riguarda il primo dato e +21% per il secondo. E la Borsa sorride visto che le azioni hanno fatto registrare un’impennata del 13% e una capitalizzazione di mercato che ha sfondato il muro dei mille miliardi di dollari.

Jeff Bezos l’uomo più ricco al mondo

I numeri di Amazon consentono a Jeff Bezos di diventare sempre più l’uomo più ricco al mondo. Nell’ultimo trimestre l’imprenditore è riuscito a staccare tutti consolidando un patrimonio che attualmente si attesta intorno ai 116 miliardi di dollari.

Cifre inimmaginabili alla vigilia con il suo diretto inseguitore, Bill Gates, che si è fermato a 110,8 milioni. Un aumento che gli ha permesso di superare il francese Bernard Arnault. Quest’ultimo ha pagato un po’ gli effetti iniziali del Coronavirus con la sua azienda che negli ultimi giorni ha registrato una perdita di quasi il 5%.

Jeff Bezos
Jeff Bezos

La sfida tra Bezos e Gates

La sfida tra Jeff Bezos e Bill Gates molto probabilmente si riproporrà anche in questo 2020. Il fondatore e numero di Amazon cercherà di confermarsi in vetta a questa speciale classifica anche da parte del leader di Microsoft l’intenzione è quella di ridurre il gap.

Da questa sfida, almeno al momento, possiamo escludere Arnault che sta pagando gli effetti del Coronavirus. La sua azienda è in netta perdita e per questo non ci aspettiamo una crescita del patrimonio. Ma l’anno in corso è ancora lungo e non escludiamo possibili sorprese nella seconda metà del 2020.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Amazon Bill Gates economia Jeff Bezos

ultimo aggiornamento: 03-02-2020


Effetto Brexit, Johnson pronto alla rottura commerciale con l’Ue

Il coronavirus minaccia l’economia cinese. Ma non c’è rischio recessione