In caso di addio a Quota 100 la vita lavorativa sembra essere destinata ad allungarsi di cinque o sei anni. Ecco tutti i dettagli.

ROMA – Senza Quota 100 la vita lavorativa potrebbe allungarsi di almeno cinque o sei anni. A dirlo è un’analisi del Corriere della Sera che spiega come chi non è riuscito, per ragioni anagrafiche, di riuscire ad usufruire di questo beneficio rischia di dover rimandare l’uscita dal lavoro per diverso tempo.

L’unica consolazione sembra essere quella dal punto di vista economico visto che la pensione sarà più ricca. Ma si tratta solo di un’ipotesi visto che al momento il provvedimento continua ad essere attivo almeno fino al 2020. Il premier Conte ha sempre detto che si tratta di “un beneficio temporaneo per sanare una ferita” anche se presto ci potrebbero essere delle modifiche per cercare di utilizzare le risorse per altre riforme.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Opzione donna: tutti i dettagli

Con Quota 100 nel 2020 sarà confermata anche ‘opzione donna’. Un beneficio che ferma l’età pensionistica per le donne a 58 anni se sono dipendenti, 59 se autonome e 35 anni di contributi (ma con il 30% in meno di pensione).

I Cinque Stelle hanno come obiettivo di far diventare strutturale quella che al momento è solo una proroga. Confermato anche l’Ape sociale e il Fondo previdenziale integrativo, che includerebbe anche la pensione di garanzia per i giovani.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cameradeideputati/

Buffagni: “Quota 100 funziona”

Su Quota 100 è intervenuto anche Buffagni. L’esponente M5s ha ribadito l’utilità della riforma: “Si tratta di un provvedimento che funziona“. E poi sulle aziende ha precisato: “Il Governo deve fare sintesi tra le esigenze di tutti e trovare le soluzioni. La priorità è fare le coe come Sistema Italia e remare dalla stessa parte“.

Secondo il grillino “è legittimo che le imprese chiedano di togliere alcuni soldi dove noi riteniamo siano utili per metterle da parte“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-10-2019


Manovra, il consenso degli italiani è al 55 per cento. Apprezzato il taglio del cuneo fiscale

Il rapporto dell’Asvis: “Una task force per un piano per il lavoro dei giovani”