Una ragazza di 17 anni con una frase in codice è riuscita a far arrestare un uomo, autore di abusi nei suoi confronti da diverso tempo.

ORISTANO – Una ragazza di 17 anni con una frase in codice è riuscita a far arrestare un uomo, autore di diversi abusi nei suoi confronti. La giovane, come raccontato dal Corriere della Sera, si è presentata in farmacia e chiesto una mascherina 1522.

L'opinione di Claudio Brachino

La dottoressa è stata molto abile a capire al volo la situazione a aiutare subito la vittima insieme all’amica. Le sue parole sono finite sul tavolo della polizia, con l’indagine che ha portato al fermo di un uomo di 60 anni, amico di famiglia che ormai da diverso tempo abusava della ragazza.

Gli inquirenti: “Non è stata un’indagine semplice”

L’indagine, come detto, è partita subito dopo al segnalazione da parte della farmacista. “Abbiamo ascoltato la vittima – ha detto il dirigente della Squadra Mobile al Corriere della Sera lei all’inizio era un po’ reticente, non voleva presentare la denuncia. Evidentemente aveva parlato con l’amica perché sentiva il bisogno di sfogarsi con qualcuno“.

L’indagine, comunque, non si è mai fermata e “l’uomo deve essere venuto a conoscenza dei controlli a suo carico e altrettanto la moglie, che gli ha chiesto conto del suo comportamento”.

Polizia
Polizia

Il codice 1522

Il codice 1522 è una campagna messa in in campo durante i mesi della pandemia, quando si temeva che i prolungati periodo di lockdown avrebbero aumentato i rischi di violenza a casa. Protocollo a cui aveva aderito l’ordine dei farmacisti tanto che si era dato vita ad una campagna di sensibilizzazione con lo slogan “Chiedi la mascherina 1522“.

Un esempio sicuramente importante che potrebbe essere seguito in futuro da altre ragazze, chiamate a denunciare in caso di vicende molto simili e non si escludono segnalano come queste della 17enne.

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2021 22:28


Il fisico italiano Parisi nell’anticamera del Premio Nobel

Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla Camorra