Scopriamo quali sono le regioni più care per quanto riguarda l’assicurazione, ossia l’rc auto. Anche il costo medio.

Ricomincia il rincaro per l’rc auto, dopo i carburanti e i pedaggi autostradali tocca all’assicurazione. Dall’Osservatorio di Facile.it, mostra i dati del luglio 2022 dove per assicurare una vettura a quattro ruote servono, circa in media, 463,63 euro, l’8,6% in incremento, in confronto a gennaio.

Il Managing Director Insurance Andrea Ghizzoni di Facile spiega la situazione attuale: “Durante il primo semestre dell’anno l’andamento dei premi Rc auto non è stato costante, ma già da aprile è iniziato il trend al rialzo che, secondo le previsioni, dovrebbe proseguire nei prossimi mesi.”

Conclude: “Va considerato non solo che molte delle scontistiche messe in atto dalle compagnie durante la pandemia si stanno esaurendo, ma anche che i costi dei sinistri stanno crescendo a causa dell’inflazione“.

Assicurazione auto, documenti
Assicurazione auto, documenti

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le regioni

L’aumento dell’rc auto, ossia dell’assicurazione è stato rilevato in tutto il bel paese, tra cifre differenti. La Puglia ha il massimo rincaro quasi il 10%. Poi la Liguria con il 9,1% e le Marche con il +8,9%. Campania con una media dell’ottanta percento in più di tutta Italia, con un costo minimo superiore agli ottocento euro. Poi Calabria e Puglia con una media di oltre 500 euro a vettura. Il Friuli-Venezia Giulia bastano solo 312,13 euro per assicurare il proprio veicolo. Poi Trentino e Lombardia con circa 350 a macchina. Insomma disparità tra le varietà di regioni non sempre alla pari. Dove c’è un tasso di criminalità maggiore il prezzo automaticamente aumenta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-08-2022


Attenzione a guidare un’auto intestata a un’altra persona: arrivano multe in tutta Italia

Porsche 911 in vendita all’asta: era di Pablo Escobar