Accordo per la redistribuzione migranti della Ocean Vikings

Migranti, si risolve il caso della Ocean Vikings: accordo per la redistribuzione

Accordo per la redistribuzione dei migranti a bordo della Ocean Vikings. Le operazioni saranno gestite dall’Unione Europea.

ROMA – Accordo per la redistribuzione dei migranti a bordo della Ocean Vikings. Dopo il vertice di Palazzo Chigi, Roma è riuscita a trovare l’intesa con gli altri Paesi per permettere ai profughi, che in questo momento si trovano sulla ONG, di sbarcare.

Le operazioni, che inizieranno nelle prossime ore, saranno gestite dall’Unione Europea. Bruxelles si è messa subito al lavoro per cercare i Paesi pronti ad accogliere i profughi e alcuni governi hanno già espresso la loro disponibilità.

Ocean Vikings verso lo sbarco: Lampedusa o Malta?

L’accordo tra Roma e l’Unione Europa permetterà ai migranti a bordo della Ocean Vikings di sbarcare nel giro di poche ore ma da capire se l’attracco sarà fatto a Lampedusa o a Malta. Al momento la nave ha lasciato la zona Sar libica e a breve è attesa al largo di La Valletta. Il porto sicuro più vicino sembra essere quello della città maltese ma non è da escludere un trasferimento fino all’isola siciliana dove verranno effettuate tutte le operazioni di sbarco prima della redistribuzione.

Ma questo è solo un primo passo fatto dal governo italiano che punta ad una revisione degli accordi di Dublino.

Migranti Ocean Vikings
fonte foto https://twitter.com/SOSMedItalia

Rinnovata la missione Sophia

Sempre nell’ambito migranti è stata rinnovata la missione Sophia nel formato attuale. L’operazione europea – fa sapere l’ANSA che cita fonti presenti alla riunione odierna (12 settembre 2019 n.d.r.) del Cops – durerà per altri sei mesi nel formato attuale, cioè senza mezzi navali.

Si tratta di una notizia importante per quanto riguarda la questione dell’immigrazione. Da tempo Roma chiede un accordo internazionale per permettere una veloce redistribuzione dopo lo sbarco. E l’insediamento del nuovo governo formato da PD e M5s sembra aver cambiato completamente il rapporto con l’Europa. E la conferma della missione Sophia sembra essere un chiaro esempio di questo rinnovamento.

fonte foto copertina https://twitter.com/SOSMedItalia

ultimo aggiornamento: 13-09-2019

X