Matrimoni, ricevimenti al via entro metà giugno: la data (ipotetica) della ripresa e le regole.

Entro il 15 maggio il Comitato Tecnico Scientifico dovrebbe esprimersi sui ricevimenti e sbloccare il mondo dei matrimoni rendendo note le regole e soprattutto rendendo nota la data per la ripartenza.

I ricevimenti al via entro metà giugno

Per quanto riguarda la data, i ricevimenti dovrebbero essere autorizzati in zona gialla entro la prima metà di giugno. L’ipotesi più accreditata è quella del 15 ma resta viva la speranza che la riapertura possa essere anticipata al 1 del mese.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Matrimoni e ricevimenti: le regole

Le regole dovrebbero ricalcare quelle che regolano il mondo delle crociere e che hanno ottenuto il via libera da parte delle autorità competenti.

Ricevimenti solo in zona gialla

La prima restrizione è particolarmente scomoda. I ricevimenti dovrebbero essere consentiti solo nelle Regioni in zona Gialla. Il rischio è che un matrimonio possa essere organizzato nel dettaglio e poi possa saltare una settimana prima per il passaggio della Regione in zona Arancione o in zona Rossa.

La misurazione della temperatura all’ingresso

Con un’autodichiarazione, gli invitati comunicheranno di non aver avuto contatti con persone positive nei 14 giorni precedenti e di non essere positivi. All’ingresso della struttura si procederà con la misurazione della temperatura corporea. Ovviamente sarà interdetto l’ingresso alle persone che dovessero avere più di 37,5°.

L’uso della mascherina

Sposi e invitati dovranno indossare la mascherina quando non saranno al tavolo. L’obbligo vale sia negli ambienti interni che all’aperto quando non è possibile mantenere la distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Il buffet

Sarà possibile allestire un buffet, ma ad occuparsi della distribuzione e della somministrazione di cibo e bevande sarà il personale incaricato. Quindi niente fai-da-te ai tavoli a meno che non ci siano prodotti monodose confezionati.

La distanza tra i tavoli

I tavoli dovranno essere posti ad una distanza di almeno due metri l’uno dall’altro. Le sedute devono essere ad almeno un metro di distanza a meno che al tavolo non ci siano solo persone tra loro conviventi.

Quanti invitati?

Il numero degli invitati dipende dagli spazi a disposizione: infatti il tetto massimo di persone dipende dal numero di tavoli che potranno essere posizionati nel rispetto delle norme sopra indicate.

Si può ballare?

In un primo momento non sarà possibile ballare al chiuso ma sarà possibile ballare all’aperto. Ogni persona dovrà avere uno spazio di 1,2 metri quadri.

Le bomboniere

Niente tavolo comune per le bomboniere, che dovranno essere consegnate dagli sposi.


I bambini devono fare il vaccino contro il Covid? E quando potranno farlo?

Covid, arriva il vaccino senza iniezione