Le regole per la quarantena dopo un contatto stretto con un soggetto positivo al Covid. Cosa bisogna sapere.

Nel mese di dicembre, alla luce dell’aumento dei nuovi casi di Covid e delle rimpatriate caratteristiche delle festività natalizie, è aumentato considerevolmente il numero delle persone in quarantena dopo un contatto stretto con un positivo. E proprio quello della quarantena è un tema di confronto. Alcuni chiedono di ridurre la quarantena per i vaccinati (o almeno per i vaccinati con tre dosi), altri ritengono che, per la diffusione della variante Omicron, non è il momento di rivedere le regole. Già, ma quali sono le regole della quarantena dopo un contatto stretto con un soggetto positivo al Covid?

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa si intende per contatto stretto? Quando è possibile considerarlo tale?

Rientrano nella definizione e nella casistica di contatto stretto:

i conviventi del soggetto risultato positivo al Covid
persone che hanno avuto un contatto fisico con la persona risultata positiva
persone che sono state con il caso Covid per almeno quindici minuti ad una distanza inferiore ai due metri
le persone che sono state con il soggetto positivo in una stanza al chiuso senza indossare le protezioni, come ad esempio la mascherine
persone che hanno viaggiato (in autobus, treno o aereo) con un caso Covid. Vengono considerati come un contatto stretto le persone sedute nell’arco di due posti di distanza in ogni direzione, quindi avanti, indietro e di lato.

Coronavirus Covid
Coronavirus

Contatto stretto con un soggetto positivo: le regole per la quarantena

Ricevuta notizia di un soggetto positivo con il quale si hanno avuto rapporti, si deve immediatamente avvertire il proprio medico che attiva la procedura per la quarantena.

I vaccinati che hanno completato il ciclo vaccinale primario possono uscire dalla quarantena dopo sette giorni e con un tampone con esito negativo. I non vaccinati invece devono aspettare dieci giorni prima di poter effettuare un tampone ed uscire dalla quarantena. Ovviamente il tampone deve essere negativo.

È importante sottolineare che anche a fronte di un tampone con esito negativo è necessario osservare un periodo di tempo (sette o dieci giorni a seconda dei casi sopra analizzati) in quarantena.

La discussione sull’isolamento

Alla fine del mese di dicembre si è riaccesa la discussione sulla quarantena per soggetti che hanno avuto contatti con un positivo. Alcuni Presidenti di Regione hanno chiesto che venga eliminato l’isolamento per i vaccinati, altri hanno chiesto che l’isolamento sia escluso almeno per i vaccinati con tre dosi. Altri sostengono che il quadro epidemiologico non consenta di allentare le misure.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 27-12-2021


Maurizio Zamparini operato d’urgenza. È fuori pericolo

Femminicidio nel Pesarese, donna uccisa dal marito