I due partiti del Terzo Polo si uniranno in una Federazione entro Natale. Lo annuncia il leader di Iv Matteo Renzi.

Dopo l’annuncio di Letizia Moratti della sua candidatura con Azione-Italia Viva, il Terzo Polo annuncia un nuovo passo avanti. Entro Natale i due partiti di Calenda e Renzi si uniranno in una Federazione. Ad annunciarlo è proprio il leader di Iv Matteo Renzi con una frecciatina a chi non credeva in questo progetto per i trascorsi tra l’ex premier e il suo ex ministro. “A tutti quelli che dicevano: con Azione litigherete prima di Natale, rispondo dicendo che faremo la federazione prima di Natale.”

Renzi annuncia l’Assemblea Nazionale di Italia Viva domenica 4 dicembre 2022 a Milano. La data non è casuale: saranno sei anni esatti dal referendum che portò Renzi ad abbandonare la guida del Pd e del governo. “Noi non proviamo vergogna per le battaglie che abbiamo fatto, anzi. Il titolo dell’assemblea sarà ‘Il Tempo è galantuomo'” scrive.

Matteo Renzi
Matteo Renzi

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’avanzata del Terzo Polo sui territori

“Il Terzo Polo muove i suoi primi passi sul territorio. Più ci dicono che siamo divisi, più dimostriamo che noi facciamo politica”, ha aggiungo Renzi portando gli esempi delle Regionali in due delle regioni chiave come Lazio e Lombardia. Matteo Renzi anticipa che proporrà che “l’assemblea voti la nascita della federazione e un percorso politico che porti Renew Europe a essere nel 2024 un contenitore fondamentale per la sfida italiana in Europa e per il sogno europeista in Italia”.

Infine, parla del suo avversario di opposizione Giuseppe Conte. «Conte è incredibile. Si presenta come pacifista ed è il premier che più ha aumentato la vendita di armi. Fa l’uomo di sinistra ed era il supporter di Trump. Parla di sbarchi ed è l’uomo che col decreto Salvini chiudeva i porti. Ma il problema non è lui. Il problema è chi lo ha incoronato leader progressista» conclude Renzi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-11-2022


Al Pd serve una vera discontinuità

Reddito di cittadinanza: ecco per chi sarà eliminato