Come resettare Windows 10: ecco i tre metodi più veloci

Resettare Windows 10 può aiutarci a risolvere una serie di problemi, ed è decisamente più semplice della vecchia formattazione. Ecco i metodi più rapidi.

Se abbiamo amici o parenti che sono informatici di vecchia data, di sicuro ci avranno dato più di una volta il suggerimento di formattare il computer. Una soluzione che sembra risolvere tutti i problemi: lentezza, virus, programmi che hanno smesso di funzionare. Resettare Windows 10 è in qualche modo la versione migliorata di quella soluzione. In pratica, si reimposta il sistema operativo, ma senza la fatica della reinstallazione.

Per esempio, se il nostro computer è improvvisamente diventato lento, reimpostare Windows 10 ci permette di riportarlo ai “fasti” di quando lo abbiamo acquistato.

Resettare Windows 10: precauzioni indispensabili

Prima di lanciarci a resettare il nostro computer, c’è almeno una precauzione che dobbiamo prendere. Cioè di fare un backup. O, per lo meno, di salvare tutti i dati importanti su un disco esterno o nel Cloud. La resettare Windows 10 attraverso il ripristino infatti cancellerà tutti i nostri file dal computer.

Per la verità, li cancellerà solo dal disco o dalla partizione in cui Windows 10 è installato. Ma nel dubbio, la prudenza non è mai troppa.

Come ripristinare Windows 10 usando la procedura guidata

La prima scelta possibile, che è anche la più diretta, è di utilizzare la procedura guidata per resettare Windows 10 inclusa nel sistema operativo. Windows 10 infatti, diversamente dai suoi predecessori, dispone di una vasta gamma di strumenti per “ripulire” il computer in modo radicale.

Per accedere al ripristino di Windows 10 dobbiamo prima di tutto aprire le impostazioni di Windows. Poi scegliamo la sezione aggiornamento e sicurezza.

Ripristinare Windows 10 aggiornamento e sicurezza

Nella finestra che si apre scegliamo l’opzione ripristino.

Ripristinare Windows 10 ripristino

La voce che ci interessa è reimposta il PC. Possiamo scegliere se procedere con un ripristino completo, eliminando i nostri file, oppure se mantenere i dati anche dopo aver effettuato l’operazione. In ogni caso la “buona vecchia” regola di fare comunque un backup è sempre valida. Meglio essere troppo prudenti che perdere tutti i nostri dati.

Ripristinare Windows 10 reimposta PC

Teniamo presente che fra le altre opzioni di ripristino troveremo anche un’opzione per effettuare un’installazione pulita di Windows. Si tratta di un’operazione ancora più radicale, che di fatto si avvicina di un gradino alla formattazione “vecchia maniera” e che vedremo successivamente.

Ripristiniamo Windows 10 usando i supporti di installazione

Questo metodo appartiene un po’ di più alla “vecchia scuola” e prevede l’uso dei supporti di installazione. Cioè il disco o la chiavetta USB che si usano per installare Windows 10. Peraltro, questo sistema funziona anche con le versioni precedenti di Windows, ma più si torna indietro, meno funzioni sono disponibili.

Ripristinare Windows 10 supporti_di installazione

Per esempio il supporto di installazione di Windows 7 permette di effettuare alcune riparazioni di base al sistema operativo. Ma, per esempio, non dispone di opzioni per conservare i nostri file. Casomai ci venisse il dubbio, per ripristinare una versione di Windows ci serve il supporto corrispondente. Per esempio, non possiamo ripristinare WIndows 10 usando il supporto di Windows 7 o viceversa.

Il meccanismo è semplice: inseriamo la chiavetta USB o il DVD contenente l’installazione, usiamolo per avviare il computer. La procedura cui andremo incontro è semplice e ci consentirà di installare una nuova copia di Windows 10 o di usare gli altri strumenti di ripristino e riparazione.

Per creare l’immagine ISO del nostro sistema operativo, possiamo usare lo strumento di creazione del supporto di installazione. Si tratta di un software che possiamo scaricare ufficialmente da Microsoft e che permette, appunto, di creare rapidamente un disco o una chiavetta USB utili per installare ripristinare Windows 10.

Ripristinare Windows 10 con l’Installazione da zero

Windows 10 dispone di un nuovo strumento per ripristinare Windows, che si chiama Installazione da zeroFresh Start nella versione inglese. Si tratta di una potente e radicale alternativa ai metodi che abbiamo visto in precedenza.
Per usare questo strumento dobbiamo aprire Windows Defender Security Center (possiamo trovarlo facilmente cercando su Cortana). Apriamo la la voce Prestazioni e integrità del dispositivo.

Ripristinare Windows 10 windows defender

Qui scegliamo la voce installazione da zero. Dobbiamo fare click su informazioni aggiuntive per iniziare.

Ripristinare Windows 10 installazione da zero

Dal momento che si tratta di una procedura piuttosto distruttiva, Windows 10 ci chiederà diverse conferme prima di proseguire. L’installazione da zero promette di conservare i nostri file, ma anche in questo caso è meglio fare un backup del nostro sistema. Anche perché, come in ogni formattazione che si rispetti, programmi e App verranno rimossi. E alcuni di questi, in particolare quelli indipendenti o un po’ datati, salvano i dati in modo proprietario e potrebbero non essere ricostruiti da Windows 10.

Fonte foto copertina: microsoft.com

serverplan banner

ultimo aggiornamento: 10-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X