Riccardo Bossi, figlio di Umberto, denunciato dopo essere scappato da un pub di Firenze senza pagare il conto della consumazione.

Riccardo Bossi, figlio di Umberto Bossi, è stato denunciato per non aver pagato una cena in un pub di Firenze. Dopo la serata, il figlio dell’ex numero uno della Lega si è allontanato assicurando che sarebbe andato a prelevare per saldare il conto. E invece clamorosamente si è dato alla fuga senza pagare. E il gestore del locale, che evidentemente non ha apprezzato la brutta improvvisata, ha deciso di rivolgersi alle autorità sporgendo regolare denuncia per il conto non saldato.

Umberto Bossi
Umberto Bossi

La cena all’Antico Beccaria di Firenze

Il fatto è avvenuto sabato sera, quando il figlio di Umberto Bossi si reca a mangiare in un pub dove trasmettono anche il derby tra Milan e Inter. La panineria in questione è l’Antico Beccaria. Riccardo Bossi, dopo aver telefonato per ben due volte per essere certo di avere il posto prenotato, arriva intorno alle ventuno in compagnia di una ragazza.

Riccardo Bossi scappa senza pagare: denunciato

I due, stando a quanto appreso, hanno ordinato taglieri di affettati e formaggi, hamburger e alcuni bicchieri di birra. Al temine della serata Riccardo Bossi si reca alla cassa per saldare il conto da sessantasei euro ma avverte di avere problemi con la carta. La gestione del locale, disponibile , gli concede di allontanarsi per andare a prelevare. Lui esce senza fare più ritorno. Un giallo? no, una fuga in brutto stile. Il gestore del locale ha prima provato a contattarlo telefonicamente, senza ricevere risposta, e poi ha avvertito la polizia. Lui, identificato, si scusa per il malinteso e assicura che avrebbe saldato il conto la mattina dopo, cosa che ovviamente non avviene. Il proprietario della panineria ha così deciso di sporgere denuncia nei confronti del figlio di Umberto Bossi.


Milano, vasto incendio a Cologno Monzese: litri di olio in fiamme

Crac Fusillo, dichiarato il fallimento. Imprenditori indagati per bancarotta fraudolenta