La testa di Marcell Jacobs è già rivolta al 2022. Il campione olimpico sarà in pista il prossimo 4 febbraio.

ROMA – 4 febbraio 2022: è questa la data segnata in rosso da Marcell Jacobs per il suo ritorno in pista da campione olimpico. Dopo l’exploit ottenuto in Giappone, l’italo-americano ha deciso di prendersi qualche settimana di riposo per recuperare da un leggero problema fisico ed essere al meglio della condizione per i prossimi appuntamenti in programma.

In attesa di Parigi 2024, l’obiettivo del ragazzo di Desenzano del Garda è quello di fare bene ai Mondiali e agli Europei. Non sarà per nulla semplice vista la pressione, ma Jacobs ha dimostrato di essere in grado di saper superare tutte le difficoltà.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Jacobs: “Non vedo l’ora di tornare a gareggiare”

Allenamenti ripresi e testa al 2022. “Non vedo l’ora di tornare a gareggiare – ha ammesso Jacobs a margine di un evento citato dall’Ansa per me il prossimo sarà un anno importante considerando che ci saranno due mondiali e un europeo […]“.

Tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino – ha aggiunto Marcell – correre mi dà libertà, per me è stato sempre qualcosa di importante quando ero piccolo. Ogni volta che c’era un problema mi mettevo a correre“.

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs

Malagò: “A Parigi proveremo a far meglio di Tokyo”

Il quadriennio (che per Parigi sarà triennio ndr) olimpico è iniziato e il Coni inizia a guardare con molta fiducia alla trasferta francese. “Non sarà semplice fare meglio di Tokyo, ma ci proveremo – ha sottolineato Malagò inoltre vi dico che a Pechino supereremo le dieci medaglie vinte in Corea del Sud nel 2018. Sono certo che alle prossime Olimpiadi invernali riusciremo a fare meglio nonostante la presenza di tante variabili come il Covid, il pubblico e le piste che non abbiamo mai provato”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-12-2021


Caso Peng Shuai, la Federazione Mondiale di Tennis non sospende i tornei in Cina

Google, cosa hanno cercato gli italiani nel 2021