Il governo valuta la proroga del riscatto della laurea con lo sconto. Il provvedimento è stato introdotto nel 2019 in via sperimentale.

Il governo valuta la proroga del riscatto della laurea agevolato, quindi con lo sconto. L’ipotesi al vaglio dell’esecutivo guidato da Mario Draghi è quella di procedere con la proroga del provvedimento introdotto nel 2019 con una sperimentazione trimestrale.

Riscatto della laurea con lo sconto, possibile proroga del provvedimento

Il riscatto della laurea con lo sconto dovrebbe quindi essere prorogato fino alla fine del 2021. L’ipotesi è stata anticipata da il Messaggero e nel corso dei giorni sono arrivate conferme – non ufficiali – anche da parte di fonti del governo.

Il riscatto della laurea agevolato è stato introdotto nel 2019 con il famoso decretone. Il provvedimento è stato introdotto con una sperimentazione triennale e i tre anni scadono il prossimo 31 dicembre. L’idea è quella di procedere con una nuova proroga.

Laurea
Laurea

Come funziona e chi può richiederlo

Il riscatto della laurea serve ai fini pensionistici. Possono riscattare gli anni di studio all’Università le persone iscritte all’assicurazione generale obbligatoria e che non hanno versato contributi prima del 1996.

Attenzione: al momento non sono inclusi gli iscritti alle casse di previdenza dei professionisti. Questi non possono richiedere il riscatto con lo sconto.

Si possono riscattare fino a cinque anni ad un costo che viene fissato in base alla retribuzione. È possibile pagare in soluzione unica o rateizzare il pagamento fino a 120 rate con una rata mensile non inferiore ai 30 euro. La buona notizia è che si tratta di spese con detrazione al 50%.

La domanda per il riscatto con lo sconto deve essere presentata all’Inps.


Hong Kong, il titolo di Alibaba in rialzo dopo maximulta dell’antitrust cinese

Isole Covid free, Bonaccini a Garavaglia: “No ai privilegi”