I concessionari hanno problemi a consegnare le auto: chip e microprocessori non arrivano e i tempi si allungano.

Se avete bisogno di cambiare l’auto e ve ne serve in fretta una nuova, potreste riscontrare qualche problema: a causa della mancanza di chip e microprocessori, che per lo più vengono realizzati nel sud-est asiatico, si è rallentata la catena di produzione della automobili e, di conseguenza, si sono dilatati anche i tempi di consegna delle auto da parte dei vari concessionari. Una situazione questa che è iniziata nel 2021 ma che rischia seriamente di protrarsi anche per il 2022 creando non pochi disagi agli automobilisti.

Consegna auto in ritardo: i motivi

Ma per quale motivo mancano chip e microprocessori vari? A influire sul mancato arrivo in Europa dei componenti necessari per le auto è il Covid-19. Proprio a causa della pandemia, stati come la Cina hanno bloccato l’esportazioni di merci tra i quali anche i microcontroller che servono appunto per le automobili. E’ così che i tempi di consegna dei mezzi nuovi si è dilatato passando da una media che andava dalle 6 alle 9 settimane a un tempo che raggiunge persino le 26 settimane, circa sei mesi.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Concessionaria auto
Concessionaria auto

Tra le aziende automobilistiche che più di tutte hanno risentito della mancanza di chip e microprocessori provenienti dall’Asia c’è la Volvo che, negli scorsi mesi, ha dovuto addirittura chiudere i propri impianti per qualche giorni.

Non arrivano i chip: auto e non solo in crisi

Ma quello dell’automotive non è l’unico settore che ha risentito pesantemente di ritardi e tempi di consegna allungati. Sempre dall’Asia arrivano anche chip e microprocessori che vengono utilizzati anche per per elettrodomestici che utilizziamo in casa (dai frigoriferi alle lavatrici).

Anche in questo settore si sono registrati dei disagi e dei ritardi, anche se i problemi maggiori sono stati riscontrati dall’automotive e dagli automobilisti.

ultimo aggiornamento: 25-09-2021


Gran Premio di Russia, qualifiche a rischio! Annullate le prove libere

Gran Premio di Russia, Qualifiche: pole position di Norris! Clamoroso secondo posto di Sainz. Quarto Hamilton