Web Marketing Festival 2019, Roberto Saviano contro Matteo Salvini

Saviano apre il Web Marketing Festival: Salvini è complice dei trafficanti

Roberto Saviano apre il Web Marketing Festival come primo super ospite della manifestazione. Lunga riflessione sui migranti e duri attacchi a Salvini.

Il Web Marketing Festival 2019 si apre con Roberto Saviano e all’insegna della riflessione sui migranti. Il noto scrittore è stato scelto come primo super-ospite per parlare dell’importanza del messaggio fotografico come testimonianza. Il percorso dell’autore di Gomorra termina con una riflessione sui migranti e un duro attacco contro Salvini.

Roberto Saviano
Roberto Saviano

Web Marketing Festival, Roberto Saviano apre l’edizione del 2019

Primo ospite dell’edizione del 2019 del Web Marketing Festival, Roberto Saviano ha parlato delle nuove barriere che interessano i nostri giorni. Lo scrittore ha parlato inevitabilmente della questione migranti senza risparmiare attacchi a Matteo Salvini.

“Non è facile nel nostro paese essere accolti, invitarmi significa prendere parte, significa dare luce ad argomenti che è meglio non toccare. Sono felice perché ho la possibilità di raccontare cose difficili da raccontare e che finiscono nella trappola della propaganda”.

Di seguito il video con l’intervento di Roberto Saviano

Continua il concerto di apertura del #wmf19 con la tribute band dei Pink Floyd The Dark Machine – A Taste & Flavour Pink Floyd Tribute . A seguire grandi ospti del Mainstage del Festival.

Pubblicato da Web Marketing Festival su Giovedì 20 giugno 2019

Le foto di Roberto Saviano, un racconto lungo anni

Lo scrittore ha poi iniziato a mostrare una serie di foto che vanno dalla Seconda Guerra Mondiale fino ai fenomeni migratori dei giorni nostri passando per la fame in Africa. Il percorso fotografico di Roberto Saviano termina con la foto famosissima del bambino morto su una spiaggia, scattata nel 2015.

Roberto Saviano contro Matteo Salvini

Saviano è poi entrato nel merito della questione migranti puntando il dito contro Matteo Salvini.

“Noi viviamo in un paese con un Ministro che bacia il rosario e che i dichiara padre. I bambini quando muoiono chiamano la madre […]. Non fatevi raccontare balle, non è vero che i migranti partono quando le Ong sono in mare. Qualche giorno fa sono morte 25 persone al largo della Spagna. Non c’era nessuna Ong. Chi parte è disperato e abbiamo le prove […].”

Complice dei trafficanti è Salvini perché fa accordi con la Libia, complice dei trafficanti è chi affida i salvataggi in mare da chi non ha competenza per salvare in mare, per chi ha una guardia costiera composta da trafficanti”.

ultimo aggiornamento: 20-06-2019

X