Romania, incendio in un reparto di terapia di un ospedale della zona Nord-Est del Paese. Almeno 10 morti e 7 feriti. Le vittime erano pazienti Covid.

Dramma in Romania, dove è divampato un incendio nel reparto di terapia intensiva di un ospedale situato nell’area Nord-Est del Paese. Purtroppo i bilanci rilanciati dai media locali parlano di almeno dieci morti e sette feriti.

Romania, incendio nel reparto di terapia intensiva di un ospedale

L’incendio è divampato la sera del 14 novembre (intorno alle 18.30 circa) nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Piatra Neamt.

Ospedale, Terapia intensiva coronavirus

Le cause dell’incendio

Restano da chiarire le cause dell’incendio. Al momento l’ipotesi più probabile resta quella di un corto circuito o comunque di un problema riconducibile all’impianto elettrico.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

Il bilancio: almeno dieci morti e sette feriti

Stando a quanto riferito dai media, il bilancio conta almeno dieci vittime e sette ferite. Tutte le persone che hanno perso la vita in questo drammatico incendio erano pazienti Covid, ricoverati in terapia intensiva quindi intubati o comunque assistiti dai macchinari.

Tra le persone rimaste ferite c’è anche il medico che stava lavorando in reparto quando è divampato l’incendio. Secondo gli ultimi aggiornamenti le sue condizioni sono gravi. L’uomo sarebbe rimasto nel reparto in fiamme nel tentativo di mettere in salvo le persone che si trovavano bloccate a letto.

Il timore è che il bilancio della tragedia possa aggravarsi. Diverse persone si trovano infatti in condizioni gravissime e si teme che possano aggravarsi ulteriormente.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus cronaca News romania

ultimo aggiornamento: 15-11-2020


Piacenza, pensionato muore di Covid in ospedale, sulla sua macchina si accumulano le multe. Il sindaco: “La Polizia poteva fare un controllo…”

Coronavirus, la Calabria chiude le scuole. Spirlì: “Decisione sofferta”