Nuovi progetti di legge costituzionali sui nuovi territori che si uniscono alla Russia, il Comitato della Duma approva la nuova moneta.

L’annessione delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk alla Russia è stata annunciata ed ufficializzata dal presidente russo Putin. In seguito a ciò, è stata fatta richiesta alla Duma di Stato sull’approvazione di progetti di leggi costituzionali federali. La commissione ha accettato la richiesta presentando i nuovi disegni di legge previsti per i nuovi territori annessi.

Bandiera Russia e Ucraina
Bandiera Russia e Ucraina

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’annessione in Russia

Il 30 settembre si è tenuta al Cremlino una cerimonia durante la quale il presidente Vladimir Putin ha firmato con i capi delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk e dei trattati delle regioni di Kherson e Zaporozhye sui nuovi territori che si uniscono alla Russia. Domenica il presidente russo ha presentato alla Duma di Stato progetti di leggi costituzionali federali sull’adesione delle nuove regioni alla Russia.

In una riunione avvenuta lunedì, il Comitato della Duma ha approvato i progetti di leggi costituzionali federali sull’adesione delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk alla Federazione Russa. Il capo della commissione Pavel Krasheninnikov ha affermato che i disegni di legge avrebbero raccolto le più importanti “garanzie sociali ed economiche per le persone che risiedono nei territori degli enti costituenti e costituiscono un sistema di tutela dei diritti e delle libertà dei cittadini”.

Cosa prevedono i disegni di legge

Ai cittadini russi residenti nelle regioni interessate, saranno fornite garanzie occupazionali e saranno riconosciuti i loro documenti didattici. Quindi, si tratta dei documenti attestanti lo stato civile, l’esperienza lavorativa, il diritto ricevere pensioni e l’assistenza sociale e medica.

Si prevedono anche garanzie nell’ambito dei rapporti patrimoniali, ivi inclusa la definizione di specificità nella disciplina del giro d’affari immobiliare, dei rapporti fondiari, dei rapporti nell’ambito delle attività catastali e della gestione del territorio. Fino al 1 gennaio 2028, la registrazione statale dei diritti immobiliari sarà possibile sulla base di documenti emessi dalle autorità statali delle repubbliche e dell’Ucraina.

Le persone che risiedono nei nuovi territori russi acquisiranno la cittadinanza russa. Sarà necessario quindi presentare una domanda al Ministero degli Interni e prestare giuramento di cittadinanza russa. La moneta sui territori dei nuovi sudditi inoltre sarà solo il rublo. Fino al 31 dicembre 2022, la grivna ucraina potrà effettuare pagamenti in contanti e non. Allo stesso tempo, la Banca di Russia avrà il potere di stabilire le peculiarità degli istituti finanziari creditizi e non.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-10-2022


Masha Amini, il leader Khamenei parla delle proteste sulla sua morte

Nord Stream 2, Svezia: “La fuga di gas non si è fermata”