Sabine Schmitz è morta all’età di 51 anni. E’ stata la prima donna a vincere la 24 ore del Nurburgring.

ROMA – Lutto nel mondo dei motori. E’ morta all’età di 51 anni Sabine Schmitz, la prima donna a vincere la 24 ore del Nurburgring. La donna si è spenta nella giornata di mercoledì 17 marzo 2021 dopo una lunga battaglia contro il cancro.

Una lotta testimoniata anche sui social. “Devo tirare fuori tutte le mie forze – in uno degli ultimi post nel 2020, riportato da La Gazzetta dello Sport e fermarmi per avere la forza necessaria ad affrontare le prossime terapie. Nella speranza che qualcosa funzioni“.

Chi era Sabine Schmitz

Una lunga passione per i motori per Sabine Schmitz. La tedesca è cresciuta proprio al Nurburgring ed è stata la prima donna a partecipare alla 24 Ore che si corre sul circuito tedesco. Un appuntamento storico per lei e per il mondo del Motorsport.

Nei primi anni 2000 la sua prima apparizione in televisione in un programma britannico come Top Gear. Una trasmissione che ha visto la pilota protagonista con le sfide contro Jeremy Clakson, James May, Richard e The Stig. Una partecipazione che ha aumentato la sua popolarità in tutto il mondo.

MotoGP Formula 1

Sabine Schmitz morta

Una carriera che si è interrotta nel 2017 quando i medici hanno scoperto un cancro. Da quel momento è iniziata una lunga battaglia. Uno degli ultimi post risale al 2020, con la tedesca che ha annunciato il ritiro da tutte le attività pubbliche per dedicarsi alle cure e per vincere questa lotta.

Purtroppo le sue condizioni sono peggiorate negli ultimi giorni e il decesso è stato annunciato nella giornata di mercoledì 17 marzo 2021. Una scomparsa che lascia un vuoto incolmabile nel mondo dei motori. E la Formula 1 in Bahrain potrebbe ricordare la tedesca con un minuto di silenzio in attesa di arrivare in Germania dove ci sarà sicuramente un ricordo.


Alitalia, Giorgetti: “L’obiettivo è la partenza della newco entro luglio”

La nuova Alitalia: flotta da 45 aerei e dipendenti che passeranno da 10.500 a 3mila