Carlos Sainz sfida Hamilton e Verstappen: “Non sono imbattibili. Con una Ferrari veloce come un razzo posso vincere”.

ROMA – Carlos Sainz sfida Hamilton e Verstappen. A margine di un evento organizzato in Spagna, il pilota della Ferrari si è proiettato sulla prossima stagione: “Mi sento realizzato. Gli obiettivi che mi ero fissato ad inizio stagione sono stati raggiunti. Ho anche provato la nuova monoposto e dovremo mettere in campo uno stile di guida diverso da quell attuale. Ma se mi danno una Ferrari veloce come un razzo, al resto ci penso io“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sainz sul rapporto con Leclerc

Sainz ha parlato anche del suo rapporto con Leclerc. “Sicuramente non c’è nessun leader nel team – ha ribadito l’ex McLaren riportato da Sky Sportsiamo partiti tutti alla pari. Al team non importa chi sta davanti, ma l’importante è che sia io che Charles raccogliamo tanti punti“.

Un passaggio anche sulla prossima stagione: “Non so se il mio status in squadra cambierà. Sicuramente in questo sport la cosa più importante è battere il tuo compagno di squadra perché è l’unico che può essere paragonato a te e proverò a farlo anche nel 2022″.

Carlos Sainz
Carlos Sainz

La Ferrari vuole costruire il suo futuro con questi due piloti

Leclerc e Sainz sono pronti a battagliare ancora in pista nella speranza di poter competere per il titolo iridato già nella prossima stagione. La scuderia di Maranello, almeno all’inizio del Mondiale, non sembra essere intenzionata a dare particolari indicazioni sulla prima guida e la pista darà indicazioni importanti.

Al momento i vertici della Rossa hanno una sola certezza: il futuro sarà costruito con i due attuali piloti. Questo dovrebbe dire nel giro di qualche mese annunciare il rinnovo di Sainz per non rischiare di perderlo visto che su di lui c’è comunque l’interesse di molti team.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-12-2021


Ita debutta con la nuova livrea dedicata a Paolo Rossi

Isolamento a spese di chi viaggia, test e tamponi: le nuove regole per chi arriva in Italia