Milan, l’impresa di Leonardo: un mercato a saldo… positivo

Il mercato del Milan è la grande bellezza di Leonardo: i rossoneri fanno acquisti e il bilancio sorride ancora.

Arrivato tra mille polemiche per i suoi trascorsi interisti, Leonardo è ritornato nel mondo Milan in punta di piedi con quel pizzico di presunzione proprio di chi sa quello che vale. Doveva solo dimostrarlo e, a pochi giorni dalla fine del mercato, possiamo dire che c’è riuscito.

Mercato Milan, le strategie di Leonardo

Il mercato si presentava come catastrofico: assolutamente fermo fino a luglio e con lo spettro dell’Uefa che sembrava dovesse obbligare la società non solo a non comprare nessuno, ma anche e soprattutto a vendere tutti i giocatori migliori. E così non è stato.

Leonardo si è mosso con astuzia nella giungla delle trattative, si è liberato di qualche giocatore ormai da tempo fuori dai piani e ha dovuto accettare il compromesso della cessione di Manuel Locatelli, il quale voleva solo il Sassuolo.

Ha scritto una pagina storica del calciomercato italiano, quella del ritorno alla Juventus di Leonardo Bonucci dopo una sola stagione al Milan. Leo è riuscito non solo a evitare un danno d’immagine, ma anche a portare a casa Gonzalo Higuain, il grande attaccante che mancava ormai da troppo tempo.

Puntellato anche il centrocampo, Leonardo ha dato a Gattuso quello che il tecnico aveva chiesto alla vecchia dirigenza e non è da escludere che le ultime ore di trattative possano riservare un ultimo regalo per Rino e per i tifosi rossoneri, tutto a suon di prestiti con diritto di riscatto, la nuova formula magica che impazza nel mondo rossonero dopo le cose formali di Marco Fassone.

Leonardo Paolo Scaroni
fonte foto https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, mercato a saldo positivo

Ma non è tutto. Leonardo è riuscito nella difficile impresa di fare un mercato a saldo positivo! L’obiettivo minimo era il saldo zero, ma il direttore tecnico ama fare le cose in grande.

Il Milan ha preso Reina, Strinic e Halilovic a costo zero, Caldara per trentacinque milioni e Higuain in prestito a 18. Altri 5 milioni sono stati pagati per il prestito di Bakayoko, mentre quello di Castillejo dovrebbe aggirarsi intorno ai 3 milioni di euro.

Dal mercato in uscita il Milan ha incassato 35 milioni dalla cessione di Leonardo Bonucci, 15 da quella di Nikola Kalinic, 5 milioni dal prestito di André Silva, 2 milioni dal Sassuolo per Locatelli, 1 per Gustavo Gomez e dovrebbe metterne a verbale altri sette provenienti dalla cessione di Carlos Bacca nell’intreccio di mercato con il Villareal.

Milan, problemi rimandati di un anno

L’ottimo lavoro di Leonardo ha di fatto consentito al Milan di guadagnare un anno di serenità. A giugno 2019 sarà il momento dei riscatti che dovrebbero costare al Milan circa ottantacinque milioni di euro, ammortizzati in parte dalla cessione a titolo definitivo di Manuel Locatelli e dal possibile riscatto di André Silva da parte del Siviglia.

fonte foto https://www.facebook.com/ACMilan/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 15-08-2018

Nicolò Olia

X