Partita spettacolare in cui il Bologna va vicino alla vittoria ma non comanda mai partita, Salernitana che resta viva grazie a Zortea.

Salernitana che anche questa volta non riesce a vincere ma autrice di una partita intensa sfiorando anche la vittoria. Questa la cronaca della partita pareggiata contro il Bologna.

La partita inizia con un tiro da fuori di Ederson che sfiora il secondo palo. Poi risponde Barrow con un tiro che viene facilmente parato da Sepe. Djuric di testa non trova la porta. Ribery cade in aria, l’arbitro fischia il rigore ma il Var lo richiama, rigore eliminato. Verdi di punizione ci prova ma oggi non è ispirato. Prima della fine del primo tempo arriva la rete del Bologna. Hickey mette un bellissimo cross in mezzo per Arnautovic che non sbaglia.

Serie A
Serie A

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il secondo tempo del match

L’allenatore della Salernitana da la scossa alla sua squadra, tre occasioni di seguito per Djuric, Verdi e Mazzocchi. Altre due punizioni per Verdi ma non trova mai la porta. Arnautovic in contropiede spedisce alle stelle il pallone che poteva chiudere la partita.

Entra Zortea, subito in rete diagonale rasoterra di sinistro che non lascia scampo al portiere del Bologna. Girandola di sostituzioni che porta alla traversa di Sansone dalla distanza che trova l’incrocio dei pali. Djuric in spaccata non riesce a segnare, non succederà più nulla finisce così la partita.

Queste le parole di Zortea a fine partita: “È stato un gol importante, ma potevamo vincere la partita. Senza pensare ho calciato ed è andata bene, sono contento”.

Sulla salvezza: “Ci crediamo fino alla fine. Meglio prendere un punto che niente. Mattoncino dopo mattoncino possono fare la differenza”. Chiude sulla partita: “Siamo stati propositivi, abbiamo attacco tanto e bene. Ci è mancata un po’ di fortuna e di cattiveria negli ultimi metri”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 26-02-2022


Verona, Tudor: “La guerra l’ho vissuta sulla mia pelle, il mondo guarda”

Cagliari, Mazzarri: “Nandez? purtroppo non è sulla via della guarigione”