Salvini attacca Conte: "Lo invidio per il ciuffo tinto e per la pochette"

La ‘stoccata’ di Salvini a Conte: “Lo invidio per ciuffo tinto e pochette”

Salvini attacca il premier Conte: “Si paragona a Craxi? Tra loro due c’è l’abisso come tra il giorno e la notte. Bettino non ha dato la schiena agli americani”.

ROMA – Matteo Salvini attacca (per l’ennesima volta) il premier Conte. L’ex ministro dell’Interno ospite di un evento organizzato dal movimento ‘Fino a Prova Contraria’ ha lanciato una nuova frecciatina la presidente del Consiglio: “Lui è l’avvocato del popolo, col ciuffo sempre a posto il capello sempre tinto. Ha anche sempre la stessa pochette e lo invidio per questo, perché io tutte le volte la perdo“.

Il leader della Lega è ritornato a parlare del Russiagate: “Non so se abbia fatto qualcosa di sbagliato. Se devo giudicarlo dalle sue dichiarazioni penso di sì perché non fa altro che dire tutto e il contrario di tutto. Ha tirato in ballo Mattarella ma è stato smentito dal Quirinale come dagli stessi americani. O l’uomo è abbastanza confuso oppure nasconde qualcosa“.

Salvini: “Tra Conte e Craxi c’è un abisso”

Il numero uno di via Bellerio è ritornato anche sul paragone tra Conte e Craxi fatto dallo stesso presidente del Consiglio: “Penso che Bettino si rivolterebbe nella tomba se sentisse accostato a lui. Con tutte le distanze e le battaglie fatte a suo tempo. Io ricordo che non piegò la schiena agli americani, mentre Conte sì. Tra loro due c’è un abisso come il giorno e la notte“.

Salvini è ritornato anche sul famoso ‘caso’ Merkel: “Dopo la diffusione di quel video si è scusato. Io non sono uno che porta rancore ma il filmato rubato era squallido. E chissà quanto ci è costato il tweet di Trump. Lo scopriremo solo vivendo. Noi come sempre siamo cornuti e mazziati, vuol dire che a livello internazionale contiamo poco. Ma Donald è amico di Giuseppi e quindi si metteranno d’accordo anche sui dazi“.

Matteo Salvini
fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/

Salvini a Di Maio: “Io mantengo la parola”

In questa intervista c’è spazio anche per una ‘frecciatina’ a Luigi Di Maio: “Io ho sempre mantenuto la parola a differenza sua. E per questo non ci saranno accordi con il Partito Democratico“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial/

ultimo aggiornamento: 14-10-2019

X