Salvini contestato a Mondragone, scontri e tensione

Salvini contestato a Mondragone, il leader della Lega costretto a interrompere il comizio

Matteo Salvini contestato a Mondragone. Il leader della Lega: “Siamo in democrazia, c’è il diritto di parlare”.

ROMA – Matteo Salvini contestato a Mondragone. La visita del leader della Lega nella cittadina casertana ha portato a tensione con moltissime persone che sono scese in piazza per manifestare contro l’ex ministro dell’Interno.

Un manifestante gli ha lanciato anche dell’acqua. “Bene – la replica del senatore – ho anche caldo“. Per riportare la situazione alla normalità le forze dell’ordine hanno dovuto utilizzare anche i manganelli.

Salvini: “Siamo in democrazia”

La tensione ha portato Matteo Salvini a interrompere il suo discorso. E poi, ai microfoni di La Repubblica, ha duramente attaccato i contestatori: “Gravissimo il fatto che ci sia qualcuno che impedisce di parlare alla gente per bene dei problemi veri che ci sono qui. In questo quartiere ci sono cittadini, proprietari di case o inquilini, che non possono uscire di casa e sono ostaggio della delinquenza. C’è qualche delinquente da centro sociale che preferisce l’illegalità rispetto alla legalità. La prossima volta avviseremo solo persone per bene“.

E alla domanda sulla scelta del luogo risponde: “Siamo in democrazia, c’è diritto di parlare. La Campania è stata la regione che ha avuto più soldi come forze dell’ordine. Situazione come queste le abbiamo risolte in altre zone d’Italia e torneremo“.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Salvini contestato a Mondragone

La visita di Salvini a Mondragone è stata duramente contestata da migliaia di persone che sono scese in piazza per protestare contro il leader della Lega.

Attimi di tensione tra i manifestanti e le forze dell’ordine che hanno cercato di disperdere la folla. La situazione sembra essere tornata alla normalità con il senatore che sta tenendo il suo comizio senza particolari problemi. Un primo appuntamento in Campania in vista delle prossime elezioni regionali con il Centrodestra che punterà ad ottenere la maggioranza con Caldoro.

ultimo aggiornamento: 30-06-2020

X