Salvini imbavagliato e rapito dalle Brigate Rosse: la nuova opera del Bansky torinese che ha scatenato le polemiche sui social network.

Polemiche sulla rete per la nuova opera dell’artista Andrea Villa, ribattezzato come il Bansky torinese. Proprio come l’estroso artista che ha fatto innamorare migliaia di persone, Villa nelle sue opere mette nel mirino i politici con rappresentazioni provocatorie. La sua ultima creazione raffigura il ministro dell’Interno Matteo Salvini imbavagliato e con alle spalle le iniziali delle Brigate Rosse.

Matteo Salvini imbavagliato e rapito dalle Brigate Rosse: la nuova opera di Andrea Villa

L’opera è apparsa sui social network corredata dalla scritta “Buon Natale! Anche voi ostaggio dei parenti?“. L’opera ha scatenato le polemiche della rete con centinaia di utenti che hanno iniziato a criticare e offendere Villa, costretto a rimuovere la sua creazione almeno dalla sua pagina Facebook. Il disegno è però rimasto a lungo a disposizione anche su Instagram.

Salvini Brigate Rosse
Fonte foto: https://www.facebook.com/profile.php?id=100006144647504

La protesta del segretario torinese della Lega Fabrizio Ricca: “Bella vergogna, evidentemente Andrea Villa non trova modo migliore di festeggiare il Natale che immaginarsi Matteo Salvini rapito dalle Brigate Rosse”

Tra i più critici il segretario torinese della Lega Fabrizio Ricca, intervenuto sulla propria pagina Facebook per commentare quello che è stato definito come uno scempio. “Bella vergogna. Andrea Villa, ‘artista’ torinese, evidentemente non trova modo migliore di festeggiare il Natale che immaginarsi Matteo Salvini rapito dalle Brigate Rosse“. “C’è sempre un limite e quel limite è stato superato“, ha chiosato Fabrizio Ricca.


Polizia ferma un rom, gli abitanti del campo nomadi si ribellano e circondano la pattuglia

E’ morto Carlo Maria Maggi, il mandante della strage di Piazza della Loggia