Il ministro della Salute, Roberto Speranza, lancia la sfida per la Sanità, con riforma del servizio e nuovi investimenti.

ROMA – Roberto Speranza ha rilasciato una intervista a La Stampa. Il ministro della Salute ha parlato di sanità e di pensioni, lanciando una sfida di carattere politico al Governo e alla maggioranza. “La nostra è un’agenda importante, ci sono tutte le risorse per andare avanti con questa stagione di governo“.

Speranza: “Sfida alta, riforma della sanità”

La sfida è alta, ora meno giochi di Palazzo e più risposte al Paese. E un grande patto per la Sanità, nuovi investimenti e una riforma del servizio sanitario“. Sono questi i punti essenziali da sviluppare sul campo sanitario per il ministro della Salute Roberto Speranza.

Coronavirus, serve prudenza

Il responsabile della Salute, sotto pressione in questi mesi per la pandemia del Covid-19, ha sottolineato come il coronavirus sia ancora in circolazione: pertanto, non bisogna abbassare la guardia e ripartire con prudenza. “Non ci sono evidenze scientifiche che dimostrino un mutamento significativo del virus, il Covid circola ancora: l’ultima settimana è stata la peggiore a livello mondiale“.

Roberto Speranza
Fonte foto: https://www.facebook.com/robersperanza

Il tema delle pensioni

Poi, Speranza ha allargato l’orizzonte al fronte previdenziale, in particolare a quello delle pensioni. Secondo il politico lucano, “la priorità è trovare uno strumento che tuteli il futuro di chi vive una condizione di fragilità“, senza ingaggiare una guerra tra generazioni.
E il 41enne potentino, esponente di Articolo Uno, sottolinea come con il M5S di debba costruire un progetto strategico per un nuovo campo democratico.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Sondaggio Ixe, poco più di un punto tra Lega e Pd

Il governo si muove su un campo minato. Tanti dossier ‘spinosi’ e numeri a rischio in Senato