Il Festival di Sanremo brilla con Amadeus e i suoi ospiti. I dati sugli ascolti della terza serata incoronano il conduttore e ne sanciscono di fatto il successo.

Sanremo 2020, gli ascolti della terza serata incoronano Amadeus. Se tre indizi fanno una prova, possiamo iniziare a parlare senza remore del grande successo del primo Sanremo post Baglioni, un risultato che forse in pochi si aspettavano.

Sanremo 2020
fonte foto https://www.facebook.com/festivaldisanremo/

Sanremo, gli ascolti della terza serata

Gli ascolti della terza serata di Sanremo dicono 9 milioni 836mila spettatori, 54,5 per cento di share. Numeri impressionanti e senza ombra di dubbio soddisfacenti, ma nello specifico non sorprende il dettaglio della terza serata. I dubbi sono stati sciolti dopo la seconda serata, che rappresenta sempre quella della verità. Al debutto i dati sugli ascolti risentono dell’effetto curiosità, al secondo appuntamento si contano i fedelissimi. Superato lo scoglio della seconda la strada è quasi sempre in discesa salvo clamorosi colpi di scena magari imprevedibili.

I 9 milioni 836mila spettatori della terza di Amadeus rappresentano in secondo miglior risultato registrato dal 1997, quando i padroni di casa sul palco dell’Ariston erano un certo Mike Bongiorno spalleggiato da un frizzante ed esuberante Piero Chiambretti. All’epoca lo share arrivò al 55.5%.

Amadeus Sanremo
fonte foto https://twitter.com/Raiofficialnews

Le aspettative sulla quarta serata in attesa del gran finale

La gara rientra nel vivo con la serata del venerdì, e la sensazione è che i risultati dal punto di vista degli ascoltatori possano migliorare ancora. Si alterneranno infatti sul palco tutti i concorrenti in gara. Una carrellata di ventiquattro canzoni con ospiti di rilevanza internazionale.


Primo italiano positivo al Coronavirus. È uno dei 56 rientrati da Wuhan

Giallo sui voli tra l’Italia e la Cina: l’annuncio di Pechino e la smentita da Roma