Sauna naturista: un modo diverso di pensare al benessere

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Nella sauna naturista, come suggerisce il nome, il costume è bandito: un approccio interessante che unisce tradizione e un pizzico di curiosità.

La sauna naturista esiste da molto tempo. Anzi, secondo alcuni è esattamente il modo in cui dovrebbe essere intesa la sauna: senza costumi, senza veli, senza costrizioni. Fra scienza e curiosità, ecco perché vale la pena di provarla almeno una volta.

Sauna “naturista”? No, solo tradizionale

Secondo gli estimatori, la vera sauna prevede il costume adamitico: nel nord europa se ne fruisce in questo modo da sempre, come possiamo leggere online e addirittura su una vecchia pagina del magazine online dei Carabinieri. Le ragioni sono principalmente di salute: prima di tutto perché le alte temperature favoriscono lo sviluppo di batteri e microbi negli abiti e poi perché i vestiti, ma anche braccialetti, orologi, catenine e così via possono creare scompensi nella distribuzione del calore e ridurre o invalidare i benefici della sauna. Secondo i cultori del naturismo, la sauna ha dunque un solo modo giusto di essere fatta, cioè senza veli.
Mentre in buona parte della Germania e dei paesi nordici tuttavia consumare la sauna senza veli è la norma, in Italia e nei paesi latini, complice anche una diversa tradizione, i luoghi in cui dedicarsi a questa pratica sono ancora limitati, anche se negli ultimi periodi sono sempre di più i luoghi che dedicano almeno un giorno alla settimana alla sauna naturista tradizionale.

Sauna Tradizionale Nord Europa
Foto di sauna naturista tipica tedesca – By Bad Gögging from Bad Gögging, Deutschland – Römer Sauna in der Limes-Therme Uploaded by High Contrast, CC BY 2.0, Link

Nascono le Spa naturiste, oasi per i più liberi

In Italia per ora la possibilità di praticare la sauna naturista, in coppia o in comune con altri, è un servizio limitato, e anche nelle spa che mettono a disposizione aree private, sarebbe preferibile informarsi prima se sia una pratica consentita o meno. Tuttavia, si tratta di una pratica che si sta diffondendo, sia fra chi è alla ricerca di una maggiore consapevolezza e accettazione del proprio corpo, sia fra le persone animate dalla curiosità di provare il naturismo in un contesto diverso dalle solite spiagge o zone dedicate all’aperto. Unendo il fenomeno delle spa e dei centri benessere tradizionali a questa nuova tendenza, anche in Italia stanno nascendo diversi luoghi che offrono questa possibilità. In alcuni casi si tratta di ambienti privati, dedicati per lo più a coppie o piccoli gruppi, ma non mancano anche quelle che vengono definite spa naturiste: centri benessere in cui, in date precise o in modo permanente, ci si può dare alla pratica del naturismo.

Le saune naturiste e le Spa naturiste in Italia

Come regola generale, in Italia è più semplice trovare saune naturiste in Trentino Alto Adige e nelle zone confinanti di Veneto e Friuli Venezia Giulia, ma è sempre bene informarsi prima di frequentare un centro.
Per chi vuole avvicinarsi a questa pratica, un modo molto semplice è quello di rivolgersi ai siti di offerte specificando la città, per esempio Groupon per una sauna naturista a Milano oppure Groupalia per una spa naturista a Roma.
Per avere la certezza assoluta di poter praticare il naturismo in sauna o nell’intera struttura, tuttavia, la cosa migliore è quella fare affidamento alle realtà che promuovono questa pratica attraverso i loro siti Internet. Di solito è piuttosto semplice identificarle, per esempio cercando “Sauna naturista Roma” o “Spa Naturista Milano”. Normalmente i siti web sono molto chiari e permettono anche di capire a colpo d’occhio se la realtà è dedicata agli aspetti più legati al naturismo tradizionale o a chi ha curiosità diverse e vuole fare nuovi incontri.

Sauna Naturista
Foto di sauna naturista: chi preferisce può comunque usare gli asciugamani

Il diffondersi delle saune e delle Spa naturiste crea, come è facile immaginare, anche qualche fraintendimento: di tanto in tanto, per esempio su Tripadvisor, compare qualche recensione negativa da parte di clienti che, non conoscendo il naturismo, si trovano spaesati. Tuttavia, tranne qualche rarissima eccezione, i gestori delle strutture sono sempre molto chiari nello specificare se si tratti di terme naturiste, proprio perché è nel loro interesse garantire il massimo comfort a tutti i clienti e soprattutto chiarire la particolarità del servizio.

Saune naturiste a Roma: facile trovarle

Vista l’attrattiva che questo tipo di locali inizia ad avere, molti locali stanno iniziando a pubblicizzare il servizio di sauna naturista, ma leggendo bene le indicazioni si scopre che ci sono svariati “se” e “ma” all’interno dei servizi. Per avere qualche informazioni in più sulla sauna naturista nella capitale e nel centro italia, possiamo far riferimento al sito della sezione laziale dell’Unione Naturisti italiani, Unilazio. Qui troveremo diverse informazioni utili.

Di recente il fenomeno delle saune naturiste, a Roma e non solo, sta tornando molto di moda, al punto che è possibile trovare diverse realtà che propongono questo servizio anche con una rapida ricerca su Google Maps. Ecco una cartina delle saune naturiste di Roma, secondo i dati presenti nel motore di ricerca e aggiornati al 2018.

Fonte foto copertina: Sauna Obergrichtler Bad-Angricht (CC BY-ND 2.0) by hotel-linde

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 30-01-2018

Redazione News Mondo

Per favore attiva Java Script[ ? ]