Scandalo nel calcio: condannato all'ergastolo l'ex tecnico della nazionale
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Scandalo nel calcio: condannato all’ergastolo l’ex tecnico della nazionale

Pallone

Scandalo calcio: ergastolo per Li Tie in un caso di corruzione e partite truccate che scuote il mondo del football.

Nel cuore dello sport più amato al mondo, un nuovo scandalo ha fatto tremare le fondamenta del calcio internazionale. L’ex Commissario Tecnico (CT) della nazionale cinese, Li Tie, figura storica e rispettata, è stato condannato all’ergastolo in un caso di corruzione che ha lasciato senza parole gli appassionati di calcio e l’opinione pubblica globale.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

calcionapoli

Li Tie e il suo ruolo nel calcio cinese

Li Tie, noto per essere stato uno dei sei calciatori cinesi a militare nella prestigiosa Premier League, ha servito l’Everton dal 2002 al 2006, lasciando un’impronta indelebile. Tuttavia, la sua brillante carriera è stata macchiata da accuse gravi, che lo hanno visto al centro di un intricato sistema di corruzione.

Il cammino verso la condanna

Secondo quanto riportato dal ‘Daily Mail’, Li Tie ha versato circa 390.000 euro per ottenere la nomina a CT della nazionale cinese. Ruolo che ha ricoperto tra il 2019 e il 2021. Durante il suo mandato, Li Tie avrebbe ricevuto ingenti somme dal Wuhan Zall per favorire la convocazione di quattro giocatori del club. Distorcendo così l’etica sportiva e l’integrità delle competizioni.

Ma Li Tie non è l’unico a cadere in questa rete di illegalità. Anche figure di spicco come Chen Xuyuan, presidente della Federcalcio cinese, e Du Zhaocai, ex segretario generale, sono state condannate rispettivamente a 15 e 13 anni di carcere. Evidenziando un problema sistemico all’interno dell’organizzazione.

Li Tie ha ammesso di aver manipolato alcune partite della seconda divisione cinese, sfruttando le sue conoscenze per influenzare il risultato delle gare. Queste rivelazioni hanno gettato un’ombra ancora più oscura sul calcio cinese. Già alle prese con numerose sfide per ristabilire la fiducia dei tifosi e l’integrità dello sport.

Nonostante Li Tie abbia già presentato ricorso, sperando in una riduzione della pena, il suo caso rimane un monito per il mondo del calcio: l’integrità e la trasparenza devono essere al centro di ogni attività sportiva. Per preservare l’amore e la passione che milioni di persone nutrono per questo gioco.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2024 13:03

Unione per la Diversità: BMW Italia e AC Milan lanciano la campagna + Diversity is More

nl pixel