Il neo ministro della salute Orazio Schillaci durante un’interpellanza alla Camera ha parlato della somministrazione dei vaccini.

Nella giornata di lunedì 12 settembre sono ripartite ufficialmente le vaccinazioni bivalenti contro il Covid-19. I vaccini bivalenti sono sviluppati con la tecnologia dell’Rna messaggero. Ad occuparsi della loro produzione le aziende Moderna e Pfizer/Biontech, per poi essere successivamente approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema) il primo settembre, e ratificati in Italia dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) il 5 settembre.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Quanti vaccini sono stati somministrati ad oggi?

Secondo quanto riferito da Orazio Schillaci, ministro della salute nel governo Meloni, il 90,2% della popolazione italiana ha completato il ciclo primario. L’84% con primo booster. “Al 16 novembre, nel corso dell’attuale campagna vaccinale anti-Covid, in Italia sono state somministrate 142.331.373 dosi.” 

Orazio Schillaci
Orazio Schillaci

E prosegue: “Il ciclo vaccinale è stato completato da 48.702.525 persone, pari al 90,20% della popolazione over 12. La pima dose di richiamo (booster) è stata effettuata da 40.316.426 persone, pari all’84,51% della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale, che ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno 4 mesi; la seconda dose di richiamo è stata somministrata a 4.698.063 persone, pari al 24,57%”, conclude Schillaci, rispondendo ad un’interpellanza alla Camera.  

Per quanto riguarda invece la fascia pediatrica, secondo quanto riferito dal neo ministro della Salute, “il 32,27% della popolazione di 5-11 anni ha completato il ciclo vaccinale primario contro Covid-19, pari a 1.289.402 soggetti”.  

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-11-2022


Pedofilia e Chiesa: il rapporto della Cei criticato dalle vittime

Covid, monitoraggio contagi e ricoveri