Scontro tra Di Maio e Franceschini, quando il governo ha rischiato la crisi

Scontro Franceschini-Di Maio, i minuti in cui il governo ha sfiorato la crisi

Scontro tra Franceschini e Di Maio in occasione del vertice sulla finanziaria. I minuti in cui il governo ha rischiato di andare in crisi per i giornali nelle scuole.

Il Corriere della Sera ha riportato un retroscena decisamente indicativo sull’aria che si respira al governo. Un discussione particolarmente accesa tra Franceschini e Di Maio che ha evocato la parola crisi, risuonata nei palazzi del potere.

Scontro Di Maio-Franceschini, quando il governo ha sfiorato la crisi

Lo scontro tra Di Maio e Franceschini avrebbe auto luogo in occasione del vertice sulla Finanziaria dello scorso mercoledì. Il faccia a faccia tra Pd e Movimento 5 Stelle si sarebbe infiammato sin dai primi minuti di confronto, al punto che il Ministri per i beni e le attività culturali avrebbe fatto sapere di essersi pentito per aver accettato di governare con i pentastellati.

Il Corriere della Sera riporta anche un virgolattato attribuito a Dario Franceschini: “A saperlo, ci avrei pensato dieci volte prima di mettermi con voi“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Lo scontro sui giornali nelle scuole

Sembra che a portare il governo a un passo dalla crisi diplomatica sia stata la questione dei giornali nelle scuole. Trovato l’accordo su Radio Radicale, era stato proposto un fondo da venti milioni per la lettura dei giornali nelle scuole. Un provvedimento che però il leader del Movimento 5 Stelle non avrebbe particolarmente apprezzato.

“Se volete che si apra la crisi apriamola”

Il punto più alto della tensione si sarebbe raggiunto, sempre secondo quanto riferito da il CorSera, con una frase pronunciata, forse addirittura urlata da Franceschini: “Se volete che si apra la crisi, apriamola“. fondamentale l’intervento dei moderati per far rientrare l’emergenza e prolungare la durata della vita dell’esecutivo giallorosso.

ultimo aggiornamento: 02-11-2019

X