Divampato un incendio nell’ospedale di Tivaouane, in Senegal: 11 neonati sono morti carbonizzati dalle fiamme. Sono in corso le indagini.

Scoppiato un incendio in un ospedale in Senegal, nella città di Tivaouane, situata nella parte occidentale del paese. Le fiamme hanno ucciso 11 neonati. Lo ha riferito il presidente Macky Sall annunciandolo su Twitter. Scrive di aver “appreso con dolore e sgomento della morte di 11 neonati nell’incendio del reparto neonatale dell’ospedale pubblico”. Attualmente sono in corso le indagini su quali possano essere le cause dell’incendio.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le dinamiche dell’incendio

L’incendio è divampato nell’ospedale Mame Abdou Aziz Sy Dabakh, dove si trova lo snodo dei trasporti di Tivaouane, situato a 120 chilometri a Est della capitale Dakar. Secondo una preliminaria ricostruzione, l’incendio sarebbe divampato nell’ospedale a causa di un corto circuito. Lo ha dichiarato il politico senegalese Diop Sy, aggiungendo che “le fiamme si sono diffuse molto rapidamente”.

Ospedale
Ospedale

I media locali raccontano che l’inaugurazione dell’ospedale è avvenuta di recente. “Tre bambini sono stati salvati“, ha dichiarato il sindaco della città, Demba Diop. Ma non si tratterebbe di un caso isolato: già in precedenza, si era verificato un incendio a causa di un guasto al condizionatore dell’aria.

Il fatto si era verificato in un’altra città, a Linguere, durante l’aprile del 2021. Anche in quell’occasione, erano morti quattro neonati carbonizzati dalle fiamme. A far divampare l’incendio nella struttura un guasto elettrico ad un condizionatore posto nel reparto di maternità dell’ospedale.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-05-2022


Omicidio Ziliani: arriva la confessione

Strage in Texas, l’assassino aveva annunciato il suo piano