Una scossa di terremoto in provincia di Trento è stata registrata nella giornata di lunedì 22 febbraio.

ALA (TRENTO) – Scossa di terremoto in provincia di Trento. Un sisma di magnitudo 3.5 è stato registrato nel territorio di Alia, poco dopo le 13. Il movimento tellurico, come testimoniato anche da alcuni post sui social, è stato sentito distintamente dai cittadini.

Non sono stati registra danni a persone o cose. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco. I pompieri hanno rassicurato tutti i cittadini. Nelle prossime ore ci potrebbero essere ulteriori scosse di assestamento, ma si ipotizzano di forza inferiore rispetto alla principale.

Scuola evacuata a Brenzone

Come riportato da L’Arena, la scossa di terremoto è stata sentita anche nel Veronese. Una scuola è stata evacuata a Brenzone per mettere in sicurezza i bambini.

Gli alunni sono rimasti fuori dalla scuola per circa un’ora. La decisione di far rientrare i piccoli all’interno dell’istituto è stata presa dagli insegnanti e dalla preside dopo le rassicurazioni arrivate dai vigili del fuoco. Diverse anche le segnalazione da parte dei cittadini, ma non sono stati segnalati danni a persone o cose. Non sono escluse nelle prossime ore ulteriori scosse di assestamento, ma potrebbero essere di forza inferiore rispetto alla principale.

Sismografo Terremoto
Sismografo

La terra trema in Italia

La terra trema ancora in Italia. La scossa registrata in provincia di Trento è la seconda in pochi giorni. Un primo sisma, infatti, era avvenuto nella giornata del 20 febbraio a Firenze. Un movimento tellurico di 3.1 e non sono stati segnalati danni a persone o cose.

Anche in quel caso erano stati diversi i post sui social da parte dei cittadini che avevano sentito la scossa. Non sono esclusi in futuro altri episodi simili nei territori più a rischio. L’innalzamento delle temperature potrebbe portare ad ulteriori movimenti tellurici. E gli esperti sono al lavoro per sorvegliare con attenzione tutte le faglie.


Assenteismo e corruzione, indagato il presidente del Consiglio Regionale della Campania

Uccide il padre a martellate, dramma in provincia di Rovigo