La lettera dei presidi a Draghi sulla ripresa della scuola: “Situazione ingestibili per le assenze serve una Dad”.

ROMA – In una lettera inviata a Draghi oltre mille presidi hanno chiesto due settimane di didattica a distanza per provare a recuperare il personale perso tra contagi e no vax. La decisione di ripartire in presenza il 10 gennaio non sembra essere condivisa da tutti e l’ipotesi della dad è ancora sul tavolo.

Da parte dell’esecutivo, però, non sembra esserci nessuna intenzione di fare passi indietro almeno al momento e per questo motivo quasi certamente il 10 si ritornerà in classe.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

La lettera dei presidi

Nella lettera aperta, riportata dall’Adnkronos, i presidi hanno sottolineato come “a pochi giorni dall’inizio delle lezioni, stiamo assistendo con preoccupazione crescente all’escalation di assenze. Abbiamo personale sospeso perché non vaccinato, altro positivo al Covid, che non potrà essere presente e avere un sostituto immediato […]“.

Aggiungiamo che l’andamento del contagio con la nuova variante colpisce i più giovani e che il distanziamento è una misura solamente sulla carta […]. Inoltre, sappiamo che il virus si trasmette per aerosol e che l’ambiente classe può favorire il contagio […]. A differenza delle precedenti ondate, stiamo assistendo ad un’elevata incidenza di contagi in classi e le ASL non riescono a garantire la rapidità per i tamponi e di conseguenza c’è un prolungamento isolamento di studenti e personale“.

Scuola
Scuola

La posizione del Governo

Nessun passo indietro, al momento, da parte del Governo. Per l’esecutivo il rientro in scuola deve avvenire il 10 gennaio e non sembrano esserci in programma cambi di pensiero. Ma la pandemia cambia ogni giorno e per questo motivo il condizionale è d’obbligo.

Nelle prossime ore non si esclude un nuovo confronto all’interno dell’esecutivo per trovare una soluzione, ma non dovrebbero esserci novità importanti visto anche quanto detto dal premier Draghi in più di un’occasione.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-01-2022


Cinema in lutto, è morto Peter Bogdanovich

Minacce No Vax ad Antonella Viola, l’immunologa finisce sotto scorta