Sea Watch, liberata Carola Rackete. Salvini: Pronto il provvedimento di espulsione

I giudici hanno liberato Carola Rackete, la capitana della Sea Watch. Salvini non ci sta e annuncia : “Pronto il provvedimento di espulsione”.

AGRIGENTO – La tanto attesa decisione del Gip è arrivata. Carola Rackete è libera. Il giudice di Agrigento, infatti, non ha convalidato l’arresto della capitana della Sea Watch.

La Procura aveva chiesto la convalida dell’arresto ma la giudice per le indagini preliminari ha deciso di rimettere in libertà la capitana della Sea Watch. Una sentenza che ha provocato la dura reazione di Salvini: “Per la magistratura – dice in un video su Facebook – ignorare le leggi e speronare una motovedetta della Guardia di Finanza non sono motivi giusti per andare in galera. Ma non ci sono problemi. Per lei è pronto un provvedimento di espulsione“.

Di seguito il video di Matteo Salvini

Disubbidire a leggi dello Stato, attaccare, speronare, rischiare di ammazzare militari Italiani non vale la galera.E questa sarebbe “giustizia”?Sono indignato, sono schifato ma non mi arrendo: restituiremo onore, orgoglio, benessere, speranza e dignità alla nostra Italia, costi quello che costi.

Pubblicato da Matteo Salvini su Martedì 2 luglio 2019

Sea Watch, Carola si difende: “Non volevo colpire la Guardia di Finanza”

Prima di rinviare la decisione a domani mattina il gip ha ascoltato Carola Rackete che ha ribadito la sua non intenzione di colpire gli agenti della Guardia di Finanza: “Credevo che la motovedetta si spostasse, non volevo colpirli“.

Dichiarazioni che aveva fatto anche nei giorni scorsi subito dopo l’arresto. La capitana della ONG aveva chiesto scusa ai militari italiani, dicendo che non era nelle sue intenzioni colpirli. La sua era stata solo una manovra per permettere ai migranti di sbarcare.

Carola Rackete
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/seawatchprojekt/

Sea Watch, Salvini su Carola: “Pronti ad espellere la ricca fuorilegge tedesca”

Nessun passo indietro da parte di Matteo Salvini che ribadisce la sua intenzione di applicare il decreto sicurezza bis nei confronti di Carola: “Siamo pronti ad espellere la ricca fuorilegge tedesca. Dagli altri Paesi europei mi aspetto silenzio e rispetto“.

Il vicepremier si sofferma anche sulla possibile decisione dei giudici: “Mi aspetto pene severe per chi ha attentato alla vita dei militari italiani e ignorato ripetutamente le nostre leggi“. Non ci resta che aspettare ancora qualche ora per sapere la sentenza del gip su Carola.

fonte foto copertina https://twitter.com/robertosaviano

ultimo aggiornamento: 03-07-2019

X