Sarebbero 1300 ad oggi, i sindaci schierati a favore della prosecuzione del governo Draghi, adducendo la necessità di “un Paese stabile”.

“Noi sindaci, chiamati ogni giorno alla difficile gestione e risoluzione dei problemi che affliggono i nostri cittadini, chiediamo a Mario Draghi di andare avanti e spiegare al Parlamento le buoni ragioni che impongono di proseguire l’azione di governo. Allo stesso modo, chiediamo con forza a tutte le correnti politiche presenti in Parlamento che hanno dato vita alla maggioranza di questo ultimo anno e mezzo, di pensare al bene comune e di anteporre l’interesse del Paese ai propri problemi interni”. A favore della permanenza del premier Draghi a Palazzo Chigi sono scesi in campo anche Acli, Arci, Azione Cattolica italiana, Confcooperative, Cnca Fuci, Gruppo Abele, Legambiente, Legacoop Sociali, Libera, Meic e Movimento politico per l’Unità.

Mario Draghi
Mario Draghi

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Giorgia Meloni

Giorgia Meloni, ha criticato l’iniziativa, definendola come “una forzatura, che non tiene conto del fatto che quei sindaci, nel loro ruolo istituzionale, rappresentano anche molti cittadini che vorrebbero legittimamente tornare a votare, e mandare a casa la sinistra”.

Una posizione condivisa anche da Lucio Malan, senatore di Fratelli d’Italia: “Siamo sconcertati, un sindaco dovrebbe occuparsi di altre cose, di governare la propria città. Può e deve dare indicazioni sulle cose da fare a livello nazionale, ma esprimere una contrarietà così feroce alle elezioni, come se fossero una sciagura, come se loro fossero stati messi lì da qualcosa di diverso dal voto dei cittadini, lo trovo veramente indecente e fuori luogo. Anche perché sono certo che questi sindaci avevano promesso in campagna elettorale che sarebbero stati i sindaci di tutti i cittadini. Ebbene tra i loro elettori in molti pensano che le elezioni in democrazia non dovrebbero scandalizzare nessuno. Al momento non c’è un governo in grado di essere espresso da partiti tra di loro compatibili”, dice Malan nell’ambito di un’intervista a Fanpage.it.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-07-2022


Il politologo Valbruzzi boccia Conte: “Consegna l’Italia al centrodestra”

Di Maio: “Conte ha già deciso di non votare la fiducia al Governo”