Il fatto risale a sabato scorso, a Shanghai: decine di clienti hanno cercato di fuggire mentre le autorità li mettevano in quarantena.

Caos Covid a Shanghai: in un negozio dell’Ikea decine di persone si sono date alla fuga, mentre le autorità, in seguito ad un rilevamento di un caso di positività, stavano cercando di mettere i presenti in quarantena. 

Difatti, uno dei clienti è risultato essere positivo al Covid-19. Il fatto risale a sabato scorso, 13 agosto, a testimoniarlo una serie di video che hanno fatto il giro del web. Decine di clienti hanno cercato di fuggire mentre le autorità cercavano di metterli in quarantena per scongiurare il rischio di propagazione del virus. Dopo aver appreso che uno dei clienti dell’Ikea era positivo al Covid-19, tutti si sono precipitati in massa nelle uscite del negozio.

Coronavirus Covid

In tutta questa situazione, i funzionari della sanità cercavano di chiudere il negozio nel distretto di Xuhui, dopo la scoperta di un cliente positivo al Covid-19. Mentre le guardie cercavano di chiudere le porte, la folla urlante ha forzato le uscite ed è scappata via. 

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La polemica della strategia “zero Covid”

Durante lo scorso periodo Shanghai era al centro di una forte polemica a causa del lockdown, rigidamente imposto dalle autorità locali. La politica di Shanghai è quella della strategia “zero Covid”, con l’intento di limitare al massimo la propagazione del virus. 

La reazione dei clienti che in quel momento si trovavano all’Ikea è comprensibile. La popolazione cinese è terrorizzata di finire nuovamente in quel meccanismo di circoscrizione del virus che per mesi ha impossibilitato le persone nello svolgere anche le attività quotidiane più elementari.

Contagi e decessi

Il numero dei casi confermati a Shanghai, aggiornati il 16 ago alle 14:58 ora locale, ammontano ad un totale di 63.731. Per quanto riguarda i decessi, se ne sono registrati 595.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-08-2022


Tonnellate di pesci morti nel fiume

Scozia: primo paese al mondo che garantisce assorbenti gratuiti